27.6 C
Milano
27. 06. 2022 10:13

Julian Assange diventerà cittadino onorario di Milano?

Il dibattito dell'assise si è concentrato sulla cittadinanza onoraria al giornalista e attivista australiano

Più letti

La mozione c’era, le intenzioni della maggioranza del Consiglio comunale meno. E’ andato in scena oggi a Palazzo Marino il dibattito sulla cittadinanza onoraria di Milano a Julian Assange, il giornalista e attivista australiano, fondatore di WikiLeaks, al centro di una diatriba internazionale tra Stati Uniti e Regno Uniti per la sua estradizione.

Julian Assange al centro del dibattito di Palazzo Marino

Julian Assange non diventerà cittadino onorario di Milano: la mozione presentata da Europa verde e dai consiglieri del gruppo Beppe Sala sindaco Enrico Fedrighini e Marco Mazzei è stata bocciata dalla maggioranza consiliare. «Abbiamo dato la cittadinanza a Patrick Zaky, bisogna avere il coraggio di farlo anche con chi è perseguitato da Paesi che non sono l’Egitto o simili. Non farlo sarebbe dare il via libera ad altre azioni del genere contro l’istituto della democrazia liberale», ha spiegato la consigliera di Europa Verde Francesca Cucchiara, prima firmataria della mozione.

julian assange

Di tutt’altra idea il consigliere del Pd Daniele Nahum: «Uno stato deve avere il diritto di secretare delle carte per preservare la democrazia liberale. Non possiamo paragonare Assange con Patrick Zaky che si batte contro un regime che nega i diritti civili. Non possiamo paragonare gli Stati Uniti all’Egitto».

spot_img

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...