24.7 C
Milano
21. 07. 2024 00:39

Lambrate-Rubattino, il varco di via Bassini chiude per 2 mesi. La furia dei residenti: «Sarà caos traffico»

Lanciata una petizione in cui si chiede al sindaco Sala uno studio di fattibilità per l'apertura di un quarto varco nella ferrovia

Più letti

Nel quartiere Lambrate-Rubattino chiuderà per due mesi – dall’11 settembre al 10 novembre – il varco di via Bassini nella ferrovia di Lambrate, per effettuare i lavori di rifacimento della sede tranviaria di viale delle Rimembranze. Una notizia che ha messo in allarme i residenti, i quali temono effetti negativi sulla viabilità della zona, tra l’altro proprio in concomitanza con la ripresa delle scuole e delle altre attività e su un asse viario super-trafficato.

Lambrate-Rubattino, un risveglio nel caos

«È facile immaginare che lunedì 11 il quartiere Lambrate-Rubattino si sveglierà nel caos di automobili e persone che cercano di orientarsi per raggiungere scuole, uffici, ambulatori, luoghi dove devono arrivare senza tardare», osserva Adriana Berra, che gestisce la pagina “Lambrate-Rubattino Riparte”. L’attivista ricorda anche che i residenti del quartiere si stanno ancora adattando ai tagli di due mezzi di superficie, la 54 e la 75, linee che a luglio sono state «riorganizzate senza preavviso, per spingere i cittadini ad utilizzare la M4, che deve rientrare di un pesante “rosso” economico».

Lambrate-Rubattino, dalla M2 alla M4?

«A pensar male si fa peccato, ma spesso ci si prende – continua Berra -, questi lavori che partono proprio ai primi di settembre bloccando gli accessi del quartiere Rubattino alla metro verde di Lambrate, potrebbero ben avere l’effetto di spingere i residenti verso le fermate della M4 di Forlanini ed Argonne, un percorso che comunque non sarà agevole, perché il traffico che normalmente passa nel varco Rimembranze-Bassini si riposizionerà sul cavalcavia Buccari e il varco dell’Ortica».

La crescita di Lambrate-Rubattino, più famiglie e più traffico

«Questa situazione aggraverà la congestione che da anni caratterizza la viabilità intorno ai varchi della ferrovia di Lambrate – prosegue -, insufficienti a smaltire il passaggio del traffico proveniente dall’hinterland ma in costante crescita anche localmente per via della forte urbanizzazione in atto in quartiere. Abbiamo calcolato che oltre la ferrovia di Lambrate sono recentemente state costruite e si stanno per costruire un totale di oltre 2000 nuove unità abitative dotate di box, che porteranno in quartiere altrettante auto e nuove famiglie (la stima dei nuovi residenti è 6400). Continuando di questo passo, noi residenti ci ritroveremo a vivere in un agglomerato di cemento e traffico».

La petizione contro nuove edificazioni a Lambrate-Rubattino

Proprio per questo, è stata lanciata una petizione online su Charge.org – che ha già superato le 1200 firme – in cui si chiede al sindaco Sala uno studio di fattibilità per l’apertura di un quarto varco nella ferrovia e, contemporaneamente, lo stop alle nuove edificazioni.

In breve

Il Municipio 1 vince il FantaMunicipio 2024, il presidente Abdu: «Tuteliamo le identità dei singoli quartieri»

Il FantaMunicipio di Mi-Tomorrow di quest’anno ha visto trionfare il Municipio 1 guidato dal 2021 dal presidente Mattia Abdu...