9.6 C
Milano
21. 04. 2024 22:23

Milano Certosa District, la rinascita delle aree industriali: la sfida è assegnare tutti gli spazi entro il 2026

In un'area complessiva di 100.000 mq, 6.000 sono dedicati alla ristorazione, il nuovo quartiere si propone come un melting pot gastronomico

Più letti

Il panorama culinario milanese si arricchisce ulteriormente con l’evoluzione del Milano Food District, un nuovo polo per la ristorazione dinamica e sostenibile che prende forma all’interno dell’ambizioso progetto di rigenerazione dell’area industriale abbandonata conosciuta come Milano Certosa District. Promosso dalla società immobiliare RealStep, questo quartiere in fase di sviluppo si distingue come un’epicentro del gusto autentico, un luogo dove ristoratori, chef e imprenditori convergono per celebrare la stagionalità, rispettare i prodotti e l’ambiente, e perseguire l’eccellenza culinaria.

Certosa District Milano, via Varesina 204
Certosa District Milano, via Varesina 204

Milano Certosa District: su 100.000 mq, 6.000 sono dedicati alla ristorazione

Con una vasta area complessiva di 100.000 mq, di cui 6.000 dedicati esclusivamente alla ristorazione, il Milano Certosa District si propone come un melting pot gastronomico, ospitando una varietà di 20 ristoranti, caffè e luoghi per il dopo cena. Situato tra Via Varesina, Via Brunetti e Via Giovanni da Udine, questo distretto culinario rappresenta una rinascita per le aree industriali in disuso, offrendo anche spazi per uffici, co-living e aree verdi, nonché attirando multinazionali, come la Whirlpool, che ha scelto di stabilire qui la sua nuova sede europea.

Milano Certosa District: tra i primi pionieri la pizzeria Crosta

L’inaugurazione del Milano Certosa District ha già visto l’apertura di tre locali distinti nel corso del 2023 e del 2024. Tra i primi pionieri gastronomici figurano nomi noti a Milano, come Crosta, la pizzeria di Simone Lombardi e Giovanni Mineo, Loste Café, una bakery di Lorenzo Cioli e Stefano Ferraro, entrambi formati a Copenhagen, e Lafa, il ristorante di cucina araba e mediorientale curato da Hippolyte Vautrin, già noto per i suoi successi con Røst e Kanpai.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Milano Certosa District, l’obiettivo è creare una comunità gastronomica

Ma il Milano Certosa District non è solo una destinazione culinaria, è un progetto mirato a creare una comunità gastronomica dinamica. Attraverso la collaborazione con famosi chef e ristoratori nazionali e internazionali, il quartiere punta a organizzare eventi che coinvolgano attivamente la comunità locale, prendendo spunto da città come Parigi, Copenhagen e New York, per creare un’esperienza culinaria e culturale senza precedenti.

Milano Certosa District, buon cibo e innovazione gastronomiche

Con l’obiettivo ambizioso di assegnare tutti gli spazi entro il 2026, il Milano Certosa District si configura come una tappa imprescindibile per gli amanti del buon cibo e dell’innovazione gastronomica, promettendo di diventare un punto di riferimento internazionale nel panorama della ristorazione urbana.

In breve

FantaMunicipio #26: come tanti Ciceroni fai da te, alla scoperta di alcuni angoli di quartiere

Quante volte camminiamo per la città, magari distratti o di fretta, e non ci accorgiamo di quello che ci...