21.3 C
Milano
02. 10. 2022 21:00

Milano, il forno crematorio di Lambrate riapre ai non residenti: «Decessi stabilizzati»

Durante il primo lockdown e la seconda ondata l'attività era stata limitata per il numero di decessi troppo elevato

Più letti

Il forno crematorio di Lambrate potrà nuovamente procedere con la cremazione anche dei defunti non residenti a Milano. A stabilirlo una determina del Comune.

La situazione. Durante la scorsa primavera il comune aveva stabilito che il forno crematorio non potesse più accogliere persone provenienti al di fuori della città. All’epoca i morti erano circa 80 al giorno, un numero insostenibile. Lo stesso provvedimento era stato nuovamente attuato a novembre durante la seconda ondata e a dicembre il Comune aveva imposto la sospensione dell’attività fino a gennaio. Per una cremazione si poteva attendere anche fino a 20 giorni.

Al momento il netto miglioramento della situazione permetterà il ritorno alla consueta attività del forno crematoro. Intanto, in prospettiva, si sta procedendo con l’allargamento della struttura e la Regione Lombardia ha emesso un bando per la costruzione di nuovi forni crematori.

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...