4.4 C
Milano
30. 11. 2022 22:14

L’ultima provocazione del Milano Pride scatena l’assessore regionale leghista

La provocazione e la risposta

Più letti

Il Milano Pride continua a far discutere. Dopo la parata da Stazione Centrale all’Arco della Pace, la polemica attorno ad alcuni messaggi esposti dai manifestanti non si placa. L’ultima caso riguarda uno striscione su Matteo Salvini e la risposta dell’assessore regionale leghista.

Milano Pride 2022: festa e polemiche

«E qualcuno si chiede perché Regione Lombardia abbia giustamente negato il patrocinio al Gay Pride»: lo scrive su Facebook l’assessore allo Sviluppo Città metropolitana, Giovani e Comunicazione di Regione Lombardia Stefano Bolognini, commentando una foto di un manifestante del Pride con un cartello dove appare il leader della Lega Matteo Salvini accompagnato dalla scritta “piuttosto divento etero”.

milano pride

La foto del manifestante era stata postata dai Sentinelli, che commentano: «L’assessore che ancora chiama questa manifestazione “gay pride” (quando si dice essere in rapporto con la contemporaneità) si inventa una ragione più ridicola di quelle già lette e ascoltate sul patrocinio mancato. Perché dirsi semplicemente omofobi pare brutto».

In breve

FantaMunicipio #12: Ied e Politecnico avanti tutta in città

Sono le università come Ied e Politecnico- e i progetti ad esse correlate - a spingere Milano in una...