14 C
Milano
26. 10. 2020 19:39

Milano verso il referendum: ecco le date

L'obiettivo è quello di avere la stessa organizzazione con l'allestimento di 1.248 seggi tradizionali a cui si aggiungono 66 seggi speciali da inserire nelle carceri, negli ospedali e nelle case di riposo

Più letti

“Milano Resiste”, TvBoy torna con una nuova opera “anti-Covid”

L'artista TvBoy torna a "colpire" a Milano. Una sua nuova opera è comparsa a Ripa di Porta Ticinese vicino...

Bollettino regionale, non si placa la pressione sugli ospedali: Milano, +960

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 3.570, di cui 124 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti...

Coronavirus, colpito un altro volto noto dello spettacolo

Il noto conduttore Gerry Scotti si aggiunge alla lista dei contagiati a Milano. A dichiararlo direttamente lui tramite il...

Sono state approvate le linee di indirizzo per l’esecuzione, i prossimi 20 e 21 settembre, degli interventi necessari per lo svolgimento del Referendum popolare confermativo della legge costituzionale recante Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari approvata dal Parlamento.

Il Comune di Milano si prepara al Referendum: i prossimi 20 e 21 settembre si va alle urne

Il costo stimato per l’organizzazione da parte dell’Amministrazione comunale è di 3,5 milioni di euro: 570mila a carico del Comune di Milano e la restate cifra a rimborso dello Stato. Insieme ai seggi (normali e speciali) fanno parte dell’organizzazione i servizi informatici, scrutatori e straordinari del personale amministrativo.

Costi. Nella spesa di tre milioni e mezzo rientrano 700mila euro che serviranno a coprire gli emolumenti dei 1.248 presidenti di seggio, dei 1.248 segretari e dei 3.771 scrutatori; circa 2 milioni di euro per le prestazioni straordinarie del personale delle direzioni e delle aree comunali interessate alla preparazione di tutte le attività connesse al referendum: Area servizi al Cittadino, Polizia locale, Area Sistemi informativi e Agenda digitale. Inoltre, per l’attività di facchinaggio si prevede una spesa presunta di circa 390mila euro, mentre 90mila euro saranno impiegati per il noleggio di autovetture e navette, servizi straordinari e urgenti di pulizia delle sedi scolastiche e uffici comunali, acquisto di tende per le cabine elettorali e di qualsiasi altro materiale aggiuntivo necessario.

In breve

Coronavirus, colpito un altro volto noto dello spettacolo

Il noto conduttore Gerry Scotti si aggiunge alla lista dei contagiati a Milano. A dichiararlo direttamente lui tramite il...

Bollettino regionale, non si placa la pressione sugli ospedali: Milano, +960

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 3.570, di cui 124 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti (21.324 oggi) e positivi che...

Coronavirus, colpito un altro volto noto dello spettacolo

Il noto conduttore Gerry Scotti si aggiunge alla lista dei contagiati a Milano. A dichiararlo direttamente lui tramite il proprio profilo Instagram. Il post. «Volevo essere...

I lavoratori dello spettacolo contro Franceschini: «Stiamo morendo di fame»

Poche ora fa il ministro della Cultura Dario Franceschini ha pubblicato un video in cui affermava che «chi protesta per i cinema e teatri...

Milano, anche le prostitute rivendicano il loro diritto a lavorare

Fuori programma durante la protesta dei ristoratori, gestori di pub e bar di Milano sotto la Prefettura del capoluogo meneghino: la manifestazione è stata...

Potrebbe interessarti