26.8 C
Milano
13. 07. 2024 13:03

A Milano uno spazio comunale all’associazione neofascista Bran.Co

Il presidente del Municipio 8 Zambelli va su tutto le furie e chiede una presa di posizione a Palazzo Marino

Più letti

Nella giornata di ieri è stata pubblicata la graduatoria di assegnazioni di alcuni spazi comunali ad associazioni. Per via Appennini 167 in zona Gallaratese il primo della lista è l’associazione Bran.Co, legata al movimento neofascista “Lealtà e Azione”. La notizia ha mandato su tutte le furie il presidente del Municipio 8, Simone Zambelli.

Zambelli contro Bran.Co: «L’amministrazione chiarisca da che parte sta»

Simone Zambelli, presidente del Municipio 8

«L’amministrazione chiarisca subito da che parte sta – ha scritto su Facebook il presidente del Municipio 8 -. Da molti mesi ho comunicato a chi ha competenza tale pericolo e ho chiesto di prendere i provvedimenti più opportuni, perché è inaccettabile che tale realtà si insedi in spazi comunali, per altro nel già delicato quartiere Gallaratese. La risposta ad oggi è questa. E per me non va per nulla bene».

Tuttavia i giochi non sono conclusi. L’associazione Bran.Co è prima in graduatoria perchè è stata l’unica a partecipare per l’assegnazione dello spazio di via Appennini. Inoltre uno dei passaggi precedenti all’assegnazione è la firma della dichiarazione di antifascismo, introdotta nel 2018 dal Comune proprio per evitare che associazioni di stampo estremista si appropiassero di spazi pubblici.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Nonostante ciò, Zambelli chiede delle certezze e una presa di posizione da parte di Palazzo Marino: «L’antifascismo e i valori della libertà si fanno vivere ogni giorno, nei quartieri e non a parole».

In breve

FantaMunicipio #38: mai come quest’anno Milano da numero uno, vince il Municipio 1

In una agguerrita edizione del FantaMunicipio è il Municipio 1, quello del centro storico, guidato dal presidente Mattia Abdu...