23.7 C
Milano
20. 06. 2024 04:46

Nubifragio a Milano, Sala: «50 milioni di danni, un mese per tornare alla normalità»

Il sindaco: «Insieme a Fontana chiesto lo stato di emergenza ambientale»

Più letti

È passata una settimana dal violento nubifragio a Milano che ha messo in ginocchio la città e il sindaco Giuseppe Sala in un video sulle sue pagine social ha fatto la stima dei danni. «Non è definitiva ma riteniamo che Milano abbia subito un danno attorno ai 50 milioni – ha spiegato -. Insieme al governatore della Lombardia, Attilio Fontana, abbiamo richiesto la dichiarazione di emergenza ambientale, in modo da ottenere dal governo il risarcimento dei costi che dovremo sostenere».

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Beppe Sala (@beppesala)

Nubifragio a Milano, il piano di Palazzo Marino

Il sindaco ha riunito oggi tutte le aziende partecipate del Comune di Milano per fare il punto della situazione e stabilire i passi da fare nelle prossime settimane. «Con l’obiettivo di riportare Milano alla completa normalità entro fine agosto – ha ribadito – . Ancora molto resta da fare e, anche se agosto è il mese peggiore per trovare personale di aziende esterne per operare, non possiamo permetterci di sprecare tempo».

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

La situazione mobilità dopo il nubifragio a Milano

Il nubifragio a Milano ha provocato molti danni alla mobilità cittadina e in particolare al trasporto pubblico, soprattutto per quanto riguarda tram e filobus con molte linee ancora interrotte. «L’obiettivo è quello di avere tutto in ordine per il 4 settembre – ha spiegato il sindaco -. Ad oggi però segnalo che l‘83% della rete è attivo. Nel fine settimana anche le linee del tram 9 e del 16 potranno rientrare in funzione e si arriverà così al 90%». La situazione dei filobus «è quella peggiore ma si sopperisce con gli autobus sostitutivi, le linee 90 e 91 saranno completamente a posto per il 4 settembre. Mentre per la 92 faremo servizio con autobus sostitutivi».

Maltempo a Milano
Maltempo a Milano

Nubifragio a Milano, gli interventi sulle strade

Per quanto riguarda invece le strade gli interventi totali da eseguire sono circa 2.500 e il Comune ne ha fatti al momento più di 1.800. «Il Nuir e il reparto strade stanno lavorando al censimento e alla risistemazione della segnaletica che è stata abbattuta o danneggiata – ha proseguito il sindaco -. Il lavoro preventivo fatto negli ultimi due anni sui sottopassaggi ha fatto sì che ci siano state solo un paio di situazioni critiche. Per quanto riguarda la rete dei semafori la situazione è pressoché tornata alla normalità e quasi tutte le segnalazioni sono state gestite. MM sta lavorando alla pulizia dei tombini e delle caditoie ed entro fine agosto sarà tutto ok».

Nubifragio a Milano, un fondo di mutuo soccorso per gli alberi

Circa 5mila gli alberi abbattuti e il Comune intende ripiantarli tutti. «La questione verde e parchi è probabilmente la cosa più difficile da gestire – ha detto Sala -. Con l’aiuto di esperti valuteremo quali sono le specie più resistenti e compatibili con il terreno e con condizioni climatiche che, dobbiamo prenderne atto, sono radicalmente mutate. Cercheremo di piantare alberi già cresciuti, aziende e cittadini si sono già offerti di sostenerci in questa ripiantumazione». Il Comune darà vita ad un fondo di mutuo soccorso per questo che si chiamerà ‘Milano degli alberi’ e l’iniziativa sarà approvata dalla giunta di giovedì prossimo.

nubifragio a milano, maltempo a milano, alberi caduti a milano

Nubifragio a Milano, la chiusura dei parchi

«Del legno tagliato non buttiamo via nulla, siamo in contatto con aziende della filiera del legno per il riutilizzo e quando questo non sarà possibile il legname verrà trasformato in biomassa- ha ricordato il sindaco -. Al momento abbiamo fatto un’ordinanza che per ragioni di sicurezza prevede la chiusura dei parchi recintati fino al 31 agosto, ma stiamo lavorando per riaprili appena possibile uno alla volta. Daremo tempestiva comunicazione e lo stesso discorso vale per le aree cani”.

Nubifragio a Milano, nuova allerta meteo nei prossimi giorni

«Giovedì e venerdì è prevista una nuova allerta meteo e al momento non si prospetta una situazione critica ma facciamo attenzione tutti alle indicazioni della Protezione civile – ha avvertito Sala -. Io o la vice sindaca Anna Scavuzzo saremo sempre presenti in agosto, monitoreremo l’avanzamento di questo piano di azione e riferiremo ai nostri concittadini – ha concluso -. Affrontiamo i danni di questo nubifragio con l’atteggiamento consono a Milano e cioè lavorare, lavorare e lavorare».

In breve

FantaMunicipio #35: con il Comune storia di gerarchie e di ascolti a metà

Piscina Scarioni e Chiaravalle: due ambiti per cui è interessare esaminare le mosse del Comune e il ruolo del...