5.3 C
Milano
29. 11. 2022 05:01

Nuovo murales di TVboy: la provocazione contro fascismi e neofascismi che non solo serve, ma che è fondamentale

Un murales contro l'avanzata dell'estrema destra durante la campagna elettorale

Più letti

Ormai lo conosciamo: Tvboy non smette di stupire, anzi si reinventa sempre. Stavolta la provocazione dell’artista siciliano, ma adottato da Milano da diversi anni, riguarda la politica, in piena campagna elettorale per le prossime elezioni Politiche del 25 settembre.

Tvboy scende in campo: l’estrema destra finisce nel cestino

Un murales destinato a far discutere. L’opera, collocata sui muri di Milano in via Tortona, ritrae un bambino che butta nel cestino tre simboli politici riconducibili all’estrema destra italiana e internazionale: c’è infatti la fiamma tricolore oltre alla svastica e ad un richiamo al nazifascimo durante la seconda guerra mondiale. In alto, la scritta “Non riciclabili” in aggiunta al copy del post pubblicato su Instagram: «Non tutti i rifiuti possono essere riciclati», scrive Tvboy.

tvboy

Stonano i tempi di questi murales. Meramente politico durante una campagna elettorale in cui ci sono già diversi leader che sventolano lo spauracchio del ritorno del fascismo come forma di mobilitazione per i proprio militanti. Una mossa anacronistica, come il murales di Tvboy: polemiche fuori dal tempo.

In breve

FantaMunicipio #11: proposte per la città, ripensiamole tutti insieme

Sempre più cittadini si ritrovano in strada per discutere delle problematiche di alcune aree e per cavarne fuori idee...