17.7 C
Milano
16. 06. 2024 01:13

Piantalalì, il progetto verde di Trenord prosegue con la creazione di un altro bosco

Le prossime tappe sono giò state svelate: si proseguirà nel varesotto

Più letti

Prosegue il progetto Piantalalì, iniziativa di piantumazione e riforestazione che interesserà complessivamente 24 Comuni attraversati dalla rete Ferrovienord. Dopo il primo intervento svolto nel 2022 a Cormano, ha preso il via il secondo cantiere di FNM e Trenord per la creazione di un bosco a Paderno Dugnano. Le prossime tappe sono giò state svelate: si proseguirà nel varesotto, con Gerenzano e Castellanza.

Piantalalì a Paderno Dugnano

L’intervento a Paderno Dugnano, ideato dal partner scientifico Fondazione Lombardia per l’Ambiente (FLA) in collaborazione con il Comune, prevede l’utilizzo della tecnica della riforestazione, per rispondere all’esigenza dell’hinterland milanese di ricostituire ampie zone di vegetazione autoctona. Il cantiere “verde” di Paderno Dugnano interessa due diverse aree incolte – una adiacente alla ferrovia in Via San Martino, una al Parco Lago Nord – che si estendono complessivamente per 8mila mq.

Decine di alberi morti o moribondi, al Parco Di Cataldo, Municipio 2
Decine di alberi morti o moribondi, al Parco Di Cataldo, Municipio 2

Piantalalì, i lavori

Sui due terreni hanno preso avvio interventi di pulizia dalle specie infestanti, a cui darà seguito la piantumazione di circa 1200 arbusti e alberi, come farnie, roveri, ciliegi, pioppi, carpini. In questo modo, sulle due aree saranno ricostruiti boschi a querce e a carpino, tipici del territorio, e sarà restituita biodiversità, a beneficio delle specie animali e vegetali. Grazie all’iniziativa, i cittadini di Paderno Dugnano avranno a disposizione due nuove aree verdi di connessione, per recuperare la frammentarietà che caratterizza questo e molti Comuni dell’hinterland milanese.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

“Piantalalì”, un tassello del progetto FILI

“Piantalalì” è un tassello di un più ampio percorso per la riqualificazione urbana ed extraurbana avviato con Fili, progetto promosso da Regione Lombardia, FNM, FerrovieNord e Trenord, con un duplice obiettivo: dare nuovo significato ai principali centri di connessione ferroviari e proporre soluzioni all’avanguardia nel disegno architettonico e nella sostenibilità ambientale. Grazie a FILI, l’asse Milano-Malpensa diventerà un’arteria di scenari urbani verdi, moderni e ad alta vivibilità, che comprenderà stazioni e reti, ma anche le aree limitrofe.

In breve

FantaMunicipio #34: inizia la stagione dei maxi eventi estivi

Ippodromo San Siro, ippodromo La Maura, San Siro e adesso anche Quinto Romano con il Latin Festival. Milano è...