22.5 C
Milano
21. 06. 2024 12:13

Maxi rissa in via Bolla, si scatena la bagarre politica: Comune contro Regione

Si continua a parlare della maxi rissa di via Bolla: duro botta e risposta fra Comune di Milano e regione Lombardia

Più letti

Tiene banco il discorso sicurezza legato alla maxi rissa in via Bolla andata in scena fra venerdì e sabato notte. Sul caso è intervenuto il sindaco di Milano Sala: «Proviamo ad andare al di là delle colpe degli uni e degli altri. Dobbiamo cambiare strutturalmente il modello di gestione e continuo a pensare che un’unica organizzazione per la gestione di tutte le case sarebbe la cosa migliore».

La rissa in via Bolla continua a far discutere: tutti contro tutti in politica

«Rinnoverò l’invito a Regione Lombardia per ricercare una soluzione che vada in quella direzione – ha scritto sulle sue pagine social il sindaco di Milano, Giuseppe Sala -. Molti dei problemi nelle case popolari nascono dall’abusivismo. Il mio precedente mandato è iniziato nel 2016 e i dati dicono come abbiamo lavorato in questi anni: nelle case del Comune, quelle MM, abbiamo onestamente fatto un discreto lavoro. Non è stato così invece per le case della Regione, Aler. E tanto per essere chiari, nelle case Aler di via Bolla si arriva al 35% di abusivismo. Ovvio che i problemi sono anche altri, non c’è solo l’abusivismo. Il dieci per cento dei milanesi vive in abitazioni di edilizia pubblica».

rissa via bolla
Beppe Sala ha il covid

Dura la replica di Riccardo De Corato, assessore lombardo alla sicurezza, immigrazione e polizia locale: «Il ministro Lamorgese e il sindaco Beppe Sala hanno a disposizione uno stuolo di poliziotti, carabinieri e vigili che devono intervenire per effettuare gli sgomberi in quanto la legge attribuisce a loro questo compito. Aler ha appena 21 ispettori e non hanno questa competenza. Il sindaco cerca solo alibi per nascondere le sue gravi responsabilità circa il fatto che la polizia locale nelle case Aler ha fatto molti meno sgomberi rispetto agli alloggi comunali di MM. Lamorgese e Guerini mandino l’esercito come chiedo da tempo», conclude De Corato.

In breve

FantaMunicipio #35: con il Comune storia di gerarchie e di ascolti a metà

Piscina Scarioni e Chiaravalle: due ambiti per cui è interessare esaminare le mosse del Comune e il ruolo del...