23.7 C
Milano
20. 06. 2024 04:19

Da “Milano aiuta estate” ai centri ricreativi: i servizi per anziani e fragili ad agosto

Comune e associazioni al lavoro per chi rimane in città

Più letti

Il periodo di agosto è sempre particolare. Anche se non si registrano più gli esodi che, ancora negli anni ’90, svuotavano la città la popolazione diminuisce e si riducono anche i servizi per anziani. Chi soffre di più questa situazione (a Milano gli over 65 sono uno su quattro), spesso le persone che devono fare fronte anche alle temperature magari non sempre torride, come quelle di questi giorni, ma pur sempre logoranti. Per questa categoria e per i fragili il Comune ha messo in campo “Milano Aiuta Estate”, un piano che prevede il potenziamento dei servizi di assistenza ordinari e l’avvio di attività ricreative nei quartieri.

Milano aiuta estate e non solo: i servizi per anziani e persone fragili in città

Per quanto riguarda il primo punto, il sostegno è diretto attraverso il contact center comunale 02.02.02, dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 18.00: è possibile chiedere aiuto e ricevere informazioni sui servizi per le persone vulnerabili presenti del territorio, le modalità dell’assistenza domiciliare, la consegna dei pasti a domicilio, il sostegno telefonico e il supporto per l’igiene personale e della casa.

Esiste, poi, un altro servizio per chi chiede aiuto: il Comune farà un lavoro di monitoraggio attivo delle persone fragili segnalate dai servizi sanitari. Per quanto riguarda le ondate di calore gli operatori contattano queste persone – sono oltre 530 i casi segnalati – per accertare le loro condizioni e i loro bisogni.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

L’altra parte del piano ha l’obiettivo di coinvolgere in attività ricreative le persone più anziane con iniziative alla quali collaborano diversi cittadini. Nei quartieri popolari, ad esempio, sarà attiva, anche nei mesi estivi, la custodia sociale: si tratta di uomini e donne con una formazione specifica che monitorano le condizioni degli abitanti dei quartieri più popolari e organizzano attività collettive per coinvolgerli.

Alle persone che ne fanno richiesta verranno riservati biglietti gratuiti per accedere a diverse opportunità, offerte da finanziatori privati: grazie ad Agis, per esempio, verranno messi a disposizione 500 ingressi gratuiti in diversi cinema, dall’Anteo al Colosseo, dal Centrale al Mexico al Palestrina.

Grazie al sostegno della società Cocoon verranno organizzate visite guidate con itinerari tematici alla scoperta dei luoghi dei Promessi Sposi, della Milano liberty e di quella dei grattacieli. Sono stati distribuiti anche 250 ingressi per la piscina dei Bagni Misteriosi e il Comune riserverà dei posti per alcuni spettacoli di “Milano è viva” al Castello Sforzesco. Sempre in ambito musicale sono offerti anche posti ai concerti organizzati dall’Associazione Culturale Cappella Musicale.

Servizi per anziani e persone fragili: il lavoro dei centri socio ricreativi culturali

Rimangono aperti molti centri socio ricreativi culturali che accoglieranno i quasi 12mila soci e saranno disponibili per le nuove iscrizioni. Ogni centro organizzerà un programma di attività: dalle gite alle anguriate, dai tornei di ballo a quelli di carte. Il centralino telefonico del Comune potrà fornire ai cittadini informazioni sul centro più vicino. Chiamando lo 02.02.02 sarà possibile, inoltre, avere informazioni sulle attività organizzate nel proprio quartiere, dal Comune o dal Municipio.

Per i mesi di luglio e agosto, ad esempio, sarà a disposizione, a un prezzo agevolato, un tour che, a bordo di un trenino, porterà i partecipanti alla scoperta di Milano, da Gorla con la Martesana, toccando le zone di Greco, Maggiolina, Melchiorre Gioia, il Palazzo della Regione, il Bosco verticale, Gae Aulenti e la BAM.

Nei Municipi saranno proposte attività laboratoriali, percorsi naturalistici, rassegne culturali con presentazioni di libri o proiezioni di film, giochi di società offerti da Fondazione Aquilone nei Municipi 3 e 9 e Piccolo Principe Onlus nel Municipio 5.

Sono tanti gli eventi musicali che formano la storica rassegna Estate al Castello, un insieme di 75 spettacoli tra musica pop, elettronica e classica, nonché teatro e danza che hanno sede nel Cortile della Armi all’interno del Castello Sforzesco.

In breve

FantaMunicipio #35: con il Comune storia di gerarchie e di ascolti a metà

Piscina Scarioni e Chiaravalle: due ambiti per cui è interessare esaminare le mosse del Comune e il ruolo del...