20.5 C
Milano
20. 05. 2024 14:20

Il nuovo stadio a La Maura si avvicina? Il sospetto dei lavori di smantellamento

A documentare quanto sta accadendo è stato Enrico Fedrighini, consigliere comunale che fa parte del comitato NoStadioAllaMaura

Più letti

Mentre Milan e Inter scrivono a Sala chiedono di prorogare i termini per la revisione del dossier di progetto sul nuovo stadio San Siro, qualcosa si muove da qualche altra parte. Dei lavori sospetti che potrebbero rafforzare l’ipotesi dello stadio a La Maura, la zona che sembra essere stata scelta dal proprietario del Milan, Gerry Cardinale, come sede del nuovo impianto dopo i rallentamenti e gli intoppi del progetto in comune con i “cugini” nerazzurri.

Stadio a La Maura, la testimonianza del consigliere

A documentare quanto sta accadendo è stato Enrico Fedrighini, consigliere comunale che fa parte del comitato NoStadioAllaMaura. «Queste sono immagini da me scattate questa mattina, alle ore 8.10, all’Ippodromo del Galoppo in via Diomede (un attimo prima che, su ordine via radio, intervenisse la security per farmi accomodare fuori dall’impianto) – ha scritto sul suo profilo Facebook allegando alcuni scatti -: gru, escavatori, camion, mezzi pesanti per movimentazione terra e inerti: un grande cantiere all’opera. Per fare cosa? Per trasferire all’interno della pista del galoppo il nuovo Ippodromo del Trotto».

stadio a la maura
Lavori per il nuovo stadio a La Maura?

Lo stadio a La Maura ipotesi sempre più concreta?

Prime mosse verso l’addio a La Maura attuale? È il sospetto di Fedrighini: «Dove sorge oggi l’Ippodromo del Trotto? Sorge nella Pista Maura, inaugurato in pompa magna pochi anni fa, nel 2015. Quindi, in sostanza, i lavori in corso hanno come prospettiva la dismissione dell’attività ippica nella Pista Maura, dove il Milan ha dichiarato di avere intenzione di realizzare un nuovo stadio. Dedicato a tutti coloro che non hanno bisogno di “aspettare di vedere il progetto” per comprendere le manovre e gli obiettivi della finanza immobiliare sul territorio della nostra città».

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Stadio a La Maura o nuovo San Siro: le ipotesi

La partita quindi, almeno per quanto riguarda il Milan, sembra giocarsi su due tavoli: da una parte la zona del Meazza e dall’altra quella di La Maura. E riguardo la prima ipotesi, la lettera delle due milanesi al Comune, secondo il sindaco Sala, «potrebbe essere una vera riapertura sullo stadio di San Siro». «Non ho parlato coi club – ha detto il primo cittadino -. In ogni caso mette un punto chiaro sul fatto che ognuno si esprima con chiarezza in merito alla volontà di fare o meno questo stadio». Per quanto riguarda l’ipotesi dello stadio a La Maura, Sala dice di non aver «sentito il Milan recentemente, prendo atto di quello che hanno scritto».

Vincolo e referendum, l’eterna questione su San Siro

«Io, con tutti i distinguo e le verifiche da fare, sono molto convinto che ci debba essere un nuovo impianto per le squadre e voglio continuare a dimostrarlo nei fatti – ha aggiunto a margine della presentazione della mostra sul carcere ‘Disagio dentro’ -. Quello che le squadre ci stanno dicendo è che si esprimano tutti: il vincolo a San Siro oggettivamente è un problema perché se si tornasse all’ipotesi di un nuovo stadio in quell’area due impianti funzionanti così vicini sarebbero un grande problema per la comunità che li vive. E il tema del referendum, di nuovo; è una questione che può allungare i tempi. Vediamo un po’ ma certamente son tra quelli che appoggiano l’idea di avere un nuovo stadio».

In breve

FantaMunicipio #30: così si fa più spazio ai pedoni in una Milano più green

Questa settimana registriamo due atti molto importanti per dare più spazio ai pedoni. Uno riguarda le varie misure proposte...