20.3 C
Milano
27. 05. 2022 05:29

Lotto online e Admiral che sbarca sul digitale

Più letti

Si dice Las Vegas e l’immaginario collettivo, anche di chi non ha mai messo piede negli States, automaticamente va ai vialoni con oltre dieci corsie della metropoli del Nevada, con luci colorate che lampeggiano giorno e notte, torri Eiffel giganti accanto alle Piramidi di Giza e alle gondole di Venezia. Un microcosmo magico interamente dedicato al gioco d’azzardo e che non dorme mai, accogliendo nel periodo pre-pandemico decine di migliaia di visitatori ogni singolo giorno. Come spiegare allora il successo di piattaforme digitali come 22Bet accesso e scommesse immediate con cui bastano pochi click per accedere a un mondo, letteralmente, di mercati e quote? Essere online non è sinonimo solo di comodità, ma anche e soprattutto di un’offerta capillare che nessun luogo fisico sarà mai in grado di pareggiare. E l’Italia in questo è in prima linea per diventare un hub a livello europeo.

I vantaggi di essere online sono molteplici e riguardano sia l’aspetto prettamente economico che quello di una maggiore visibilità, a cui si aggiunge in generale il fatto di restare al passo con i tempi. Per quanto riguarda il primo, una piattaforma digitale richiede una frazione dell’investimento necessario per un casinò reale, senza parlare di architetture avveniristiche come quella del Venetian, che riproduce fedelmente calli e canali. Essere in rete amplia incredibilmente anche il pubblico di riferimento, che non è più limitato solo a chi può recarsi in una determinata località, ma si estende potenzialmente a chiunque sia in possesso di un dispositivo smart. Restare al passo con i tempi significa, per esempio, stringere partnership con metodi di pagamento digitale che si possano collegare a una app o a un sito di gioco per ricariche e prelievi automatici delle vincite immediati. Non solo PayPal o PostePay, ma addirittura decine di criptovalute diverse.

Concentrandosi sul Belpaese, Lottomatica è un’istituzione di cui nessuno, appassionati di gioco e non, può dire di non aver sentito parlare o almeno di non aver visto almeno una volta il logo svettare all’ingresso di una ricevitoria. Unico concessionario del popolarissimo Lotto, l’operatore ha agito con lungimiranza, sdoppiando la propria presenza ancora prima della pandemia, sia online che offline. Il sito e la app, accessibili da browser o direttamente con un tocco su tablet o smartphone, hanno ricreato in formato elettronico le schedine del Superenalotto e di altre lotterie, consentendone la compilazione elettronica e accreditando in modo quasi automatico le eventuali vincite sul metodo di pagamento prescelto.

Lottomatica ha saputo coniugare tra loro reale e virtuale, evitando intelligentemente di eliminare il primo e di cancellare una fetta di mercato sempre rilevante, soprattutto nell’ottica “figitale” sempre più in voga in questi anni. Le storiche ricevitorie, presenti su tutto il territorio nazionale e frequentate ogni giorno da decine di migliaia di avventori, non solo permangono, ma offrono anche un’alternativa al prelievo online per chi desidera incassare le proprie vincite di persona. Un’idea simile ha avuto anche Admiral, nonostante la fama delle piattaforme YES lanciate dall’operatore italiano negli ultimi anni, grazie alla propria licenza ADM. I giocatori che usano il sito o le app dell’azienda possono infatti ricaricare il proprio account o ritirare il denaro vinto direttamente dai terminali VLT presenti nelle oltre 200 sale in giro per il paese.

Sia Lottomatica che Admiral hanno saputo sfruttare lo spazio digitale, che si misura in invisibili byte e non in metri quadrati, per espandere il proprio business nei rispettivi settori e diventare più competitivi. Se la prima ha dedicato ampio spazio a slot machine e giochi da tavolo, molti dei quali live, il secondo ha creato una sezione sportiva con schedine online su centinaia di discipline e migliaia di eventi ogni giorno.

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...