18.5 C
Milano
12. 05. 2021 22:13

San Colombano, a spasso per la Collina di Milano

Tra filari, selva e viottoli, ecco bellezza naturale e armonia

Più letti

La chiamano Collina di Milano ma per chi abita in zona o nei dintorni, è la Collina di San Colombano, una zona nel mezzo della Pianura Padana, a sud del capoluogo da cui dista circa 40 chilometri, tra la Pianura Lodigiana e la Bassa Pavese. La collina, infatti, comprende cinque comuni, appartenenti a tre diverse province: San Colombano al Lambro (Provincia di Milano), per una quota pari a circa il 50% del suo intero sviluppo; Sant’Angelo Lodigiano e Graffignana (Provincia di Lodi); Miradolo Terme e Inverno e Monteleone (Provincia di Pavia).

E’ da sempre conosciuta come una piccola zona vitivinicola, uva e vino che hanno segnato la storia e la cultura dei paesi collinari, diventata nel 1984, zona a denominazione d’origine controllata dove si produce il San Colombano, l’unico vino Doc prodotto nel territorio milanese e lodigiano.

Un paesaggio agricolo, ricco di vitigni e itinerari enogastronomici fra le tante le cantine, partecipando alle iniziative per conoscere i vini del territorio, degustando i piatti della tradizione negli agriturismi, nelle trattorie e nei ristoranti.

Il Parco della Collina di San Colombano è ideale per passeggiate a piedi e in bicicletta, fra ambienti naturali e zone coltivate come il Percorso naturale e il Giardino delle libellule e delle farfalle, dove è forte il legame con il passato ma è anche possibile fare sport su percorsi per montain-bike, nei maneggi o nei centri sportivi.

LA CANTINA
Nettare dei santi
Via della capra – San Colombano al Lambro

Dalla fine degli anni 40 la passione e rispetto per la tradizione vitivinicola della collina di San Colombano. All’azienda vinicola Nettare dei Santi, aperta tutti i giorni, è possibile acquistare i blasonati vini della cantina, come le bollicine Domm, oppure, il vino bianco I.G.P. autoctono, Verdea. Non solo: è possibile fare degustazioni (durante la settimana occorre prenotare) con snack, oppure, taglieri di salumi e formaggi, fra cui la raspa, sottili petali di formaggio, soffici e delicati, tipica del lodigiano.

Non mancano, con l’arrivo della primavera, gli eventi ad hoc. Nel weekend del 6 e 7 marzo, infatti, la sala ristorante aprirà i battenti per un pranzo gourmet, in collaborazione con chef della zona. Con l’arrivo della bella stagione e, norme permettendo, verranno organizzati apericena e cena a tema nella splendida terrazza con vista panoramica sulla valle. Tutto nel rispetto delle norme anti-covid. Info su nettaredeisanti.it.

IL MANEGGIO
Passione Assoluta Circolo Ippico
Località Mostiola – San Colombano al Lambro

Da Luana e Giuseppe Utili, una giovane coppia con la passione per l’equitazione, il dressage, i cavalli, i pony e la natura, gli allievi hanno la possibilità di imparare o perfezionare la loro tecnica equestre, in particolare il dressage, seguendo i corsi della scuola di equitazione e lezioni di gruppo, oppure, individuali fino al più alto livello agonistico. Per i più piccoli c’è la scuola con pony per bambini dai 4 anni in su e la scuola di equitazione per principianti ed esperti, campi estivi e campus residenziali.

Dal battesimo della sella alle prime gare, tutti i bambini trovano a Passione Assoluta l’ambiente ideale per vivere l’equitazione come uno sport sano e di gruppo, anche grazie all’organizzazione di gare sociali, Pony Games e Pony Party. C’è anche la possibilità di montare nel maneggio coperto o nel campo esterno in sabbia e utilizzare gli spaziosi paddock disponibili. Info su passioneassoluta.org.

L’AGRITURISMO E FATTORIA DIDATTICA
Agriturismo Panizzari
Via della capra – San Colombano al Lambro

Nata nel 1898 come azienda vitivinicola e dal 1997 ristoro agrituristico con una sala degustazione con ampi tavoloni e panche che rimandando alle vecchie osterie d’altri tempi. Le specialità prodotte in azienda sono innanzi tutto i vini abbinati alle produzioni di verdura, carni di maiale, pollo e tacchino, la selvaggina da pelo, dolci casalinghi, e ai prodotti tipici locali la classica “cassoeula” milanese, la “busecca”, un delizioso spezzatino di cinghiale con polenta, la raspa lodigiana, salame nostrano e carni di manzo delle aziende agricole dei dintorni.

L’ampio giardino è l’ideale per eventi e l’angolo giochi è l’ideale per i più piccoli. Dal 1995 Panizzari è anche una fattoria didattica Nel 2001, dopo una serie di corsi in materia, ha ottenuto la certificazione dalla Regione Lombardia come agriturismo didattico e, a tutt’oggi, è l’unica azienda agricola certificata come Fattoria Didattica a San Colombano. Info su panizzari.com.

In breve

Torre Milano, completata la struttura esterna del “grattacielo” della Maggiolina

La Torre Milano, l'edificio di 80 metri composto da 23 piani in via Stresa a Milano, è in fase...