18.5 C
Milano
12. 05. 2021 20:19

C’è bisogno di “Aria” nuova, ovunque

Nella vicenda di Aria c’è un però paradossale, quel momento in cui la tragedia e la commedia si mescolano: in tutti questi mesi dove erano i vertici della Regione?

Più letti

Provate a immaginare se l’amministratore delegato della Coca Cola facesse un tweet per dire che la Coca Zero è indegna. E poi rincarasse pure la dose convocando una conferenza stampa per chiedere di rimuovere i responsabili, cioè lui stesso.

Oppure pensate se un produttore di Champagne pregiatissimo improvvisamente dicesse che il prosecco del discount è più buono. O, ancora, se in un ristorante lo chef vi dicesse di non ordinare i suoi piatti perché non sono all’altezza. Situazioni paradossali vero? Quasi impossibili da vedere nella realtà.

Se non fosse che siamo in Regione Lombardia e qualcosa di molto simile lo abbiamo visto in questi giorni. Regione Lombardia, ovvero Fontana, crea una società, ARIA. Questa società è controllata totalmente dalla Regione, quindi in qualche modo dal suo presidente.

Sempre questa società deve gestire questioni fondamentali durante la pandemia, compresa una parte importante del piano vaccinale contro il coronavirus. Ma, alla prova dei fatti, è un fallimento totale: dal caso dei camici, ai test sierologici, il disastro sui vaccini anti influenzali, fino al caos totale sui vaccini anti-Covid.

Un fallimento di tali proporzioni che persino la vicepresidente della Giunta regionale, Letizia Moratti, sottolinea con un tweet al vetriolo. Una vicenda che si consuma nella richiesta di azzeramento dei vertici di ARIA da parte del presidente lombardo Fontana.

C’è un però paradossale, quel momento in cui la tragedia e la commedia si mescolano: in tutti questi mesi dove erano i vertici della Regione, che sono i principali controllori di ARIA, in quanto massima espressione della proprietà? Dormivano? O erano impegnati a bollare le critiche, anche quelle più costruttive, come disfattismo? O erano aggrappati a un’idea dell’efficienza lombarda che, giorno dopo giorno, si sgretola come quei castelli di sabbia costruiti pure male? È lecito porsele, queste domande.

In breve

Torre Milano, completata la struttura esterna del “grattacielo” della Maggiolina

La Torre Milano, l'edificio di 80 metri composto da 23 piani in via Stresa a Milano, è in fase...