4.4 C
Milano
01. 12. 2022 00:14

Elezioni, sospiro di sollievo per Sala

Il risultato delle ultime politiche vede ancora il PD primo partito a Milano, seguito da Fratelli d'Italia

Più letti

Le elezioni politiche che hanno incoronato Giorgia Meloni non rappresentano uno scossone per la giunta comunale di Milano guidata da Beppe Sala. Già, perché se la crescita di Fratelli d’Italia in città si conferma comunque significativa, altrettanto eventi sono la tenuta del Pd e dell’alleanza che sostiene il sindaco, soprattutto dentro il perimetro della Ztl di Area C, quindi nel centro storico.

Elezioni politiche: come hanno votato i milanesi

Complessivamente in città si è votato più che l’anno scorso per le Comunali: l’affluenza è stata del 68,4%, mentre alle Comunali 2021 si fermò appena al 47,7%, lontani comunque dal 73,2% delle politiche del 2018. A Milano, nel dato totale cittadino, il Partito democratico si conferma la prima formazione con il 25%. Segue Fratelli d’Italia al 20,6%, quindi Terzo Polo al 15,7%. Il Movimento Cinque Stelle, che nel 2018 portò a casa il 18,9%, esce ridimensionato al 7,7%. Male la Lega al 6,3% praticamente appaiata al tandem della Sinistra con i Verdi. A seguire Forza Italia al 5,8% e +Europa al 5,5%.

Nelle sfide dei collegi uninominali Daniela Santanchè in Lombardia batte Carlo Cottarelli, mentre Benedetto Della Vedova la spunta su Giulio Tremonti così come risulta eletto l’ex assessore al Bilancio di Palazzo Marino, Bruno Tabacci. A Sesto San Giovanni Isabella Rauti la spunta su Emanuele Fiano, mentre a Monza stravince Silvio Berlusconi che può così tornare in Senato. E ora i riflettori sono già alle Regionali del 2023 dove Letizia Moratti potrebbe clamorosamente rientrare in partita.

In breve

FantaMunicipio #12: Ied e Politecnico avanti tutta in città

Sono le università come Ied e Politecnico- e i progetti ad esse correlate - a spingere Milano in una...