5.3 C
Milano
29. 11. 2022 05:35

FantaMunicipio #31: cascine milanesi, qualcosa si muove per scongiurare l’oblio

Trentunesimo appuntamento con la rubrica che guarda la città di Milano. Parliamo del futuro di alcuni casolari presenti sul territorio

Più letti

Finalmente un passo avanti nella riqualificazione e nel riutilizzo di due cascine milanesi storiche. L’avviso pubblico, pubblicato lo scorso dicembre, ha raggiunto i risultati sperati per tre (nel complesso) proprietà comunali in disuso, aggiudicate adesso in via provvisoria.

Turismo accessibile e il recupero di arti e mestieri a Cascina Monluè (Municipio 4), un parco urbano sociale con giochi d’acqua in via Breda (Municipio 2) e una cittadella della carità a Cascina Campazzino (Municipio 5). Per gli altri luoghi indicati nell’avviso (in totale erano otto, di cui cinque cascine) ancora nulla di fatto al momento. Su Cascina Monterobbio, non inclusa in questo avviso pubblico, ci si sta attivando per salvarla dall’oblio e dai segni del tempo.

FantaMunicipio #31: cascine milanesi, qualcosa si muove

Municipio 1

A tutela della ztl – Voto 8

cascine milanesiInversione di senso di marcia e telecamera in via Scaldasole (attualmente a senso unico con ingresso da corso di Porta Ticinese) per impedire l’accesso in contromano o in retromarcia nella zona a traffico limitato del Ticinese (e il parcheggio in via Vetere e piazza Sant’Eustorgio). La richiesta, arrivata direttamente dalla giunta del Municipio, è indirizzata alla direzione Mobilità del Comune. Il tema è molto sentito dai residenti, in particolare in virtù del forte afflusso serale in zona.

Municipio 2

Aggiudicata l’area in Precotto – Voto 8

cascine milanesiUn’aggiudicazione riguarda la proposta presentata da Mux3 Snc, per un ‘area di 3.500 metri quadri circa fra via Breda e parco Gilardi destinata a verde in Precotto. Il progetto è di un parco urbano sociale a servizio del quartiere con piscina, giochi d’acqua, aree gioco per bambini e percorsi fitness. L’investimento previsto è di 600mila euro, 540mila euro è il canone per la durata complessiva della concessione: diciotto anni. Per l’adiacente area di via Val Gardena, invece, nessuna novità.

Municipio 3

Blitz nell’ex carrozzeria – Voto 7

cascine milanesiBlitz in via Padova 362, nell’area che era occupata abusivamente da una carrozzeria ora in disuso, da parte dell’assessorato alla Sicurezza, Municipio e Polizia Locale. Sono state allontanate alcune persone presenti negli edifici e la ditta incaricata da Amsa ha iniziato i lavori di pulizia e bonifica che dureranno qualche giorno. Successivamente si procederà con l’abbattimento delle strutture. Con il Municipio si valuterà infine il futuro utilizzo dell’area, previa verifica del possibile inquinamento del suolo.

Municipio 4

Il futuro della Monluè – Voto 8

cascine milanesiUn’altra aggiudicazione è della impresa sociale Cascina Monluè – La corte del bene comune: riguarda una porzione dell’omonima cascina nel Parco Agricolo Sud, ossia il corpo d’ingresso. Prevista la realizzazione di un progetto da un milione e mezzo di euro: ristrutturazione e avvio di una foresteria per turismo accessibile, vendita e degustazione di cibo, inserimento lavorativo per il recupero di arti e mestieri, housing sociale, servizi di prossimità e spazi polifunzionali.

Municipio 5

Una cittadella della carità – Voto 7,5

cascine milanesiLa terza aggiudicazione riguarda Cascina Campazzino, nel distretto di Chiesa Rossa. La proposta, giunta dalla Fondazione Fratelli San Francesco, prevede la realizzazione in circa 1500 mq vicino alla riva destra del Ticinello di una cittadella della carità per il recupero sociale di persone in difficoltà e per l’inserimento nel settore agricolo (orti, coltivazioni a frutto, ambienti polifunzionali per didattica). L’investimento per recuperare i fabbricati e per avviare l’iniziativa è di oltre 2,5 milioni di euro.

Municipio 6

Salviamo Cascina Monterobbio – Voto 7

cascine milanesiTra le tante cascine che a Milano sono in attesa di un futuro figura Cascina Monterobbio, in Barona. Per questo motivo, dopo la nascita del comitato Salviamo Cascina Monterobbio, si è tenuto un incontro aperto a tutta la cittadinanza (presso il circolo culturale Virgilio Ferrari, con storici dell’arte e autori di documentari) per svelarne la storia e i tesori nascosti e per valutare eventuali destinazioni future. È bellissimo quando la comunità territoriale si interessa a un luogo.

Municipio 7

Il futuro di Case Nuove – Voto 8

cascine milanesiIn sede di commissione di Municipio 7 la Fondazione Terzo Luogo ha presentato un progetto significativo per il quartiere San Siro. Il progetto prevede la creazione di uno spazio culturale educativo in Cascina Case Nuove di via Paravia (di cui è assegnataria a seguito della partecipazione a un bando pubblico del Comune): nello specifico una biblioteca multimediale, servizi per l’infanzia, laboratori, formazione. Sarà attivato un percorso di coinvolgimento attivo dei residenti.

Municipio 8

La cittadella polizia – Voto 8,5

cascine milanesiVia ai lavori per la cittadella della polizia, che sorgerà nei prossimi anni negli spazi dell’ex caserma Montello. Il progetto era nato nel 2015, mentre nel novembre dello scorso anno era stato approvato lo schema di convenzione urbanistica tra Palazzo Marino, Università Cattolica, Agenzia del Demanio e Prefettura. A breve il progetto verrà presentato ufficialmente in commissione. Parallelamente, in futuro, l’odierna caserma Garibaldi in Sant’Ambrogio ospiterà aule e studenti.

Municipio 9

Le richieste di Bruzzano – Voto 7,5

cascine milanesiDall’assemblea di prossimità per il quartiere Bruzzano, le cui slide riassuntive sono state indirizzate ai rappresentanti delle istituzioni, sono emerse criticità e proposte interessanti. In particolare il quartiere e il comitato di quartiere chiedono maggiore collaborazione con il Parco Nord, le cui attività vengono organizzate maggiormente su Niguarda o sui Comuni limitrofi. Lo stesso comitato, poi, sogna Cassina Anna come sua sede per poter portare avanti progettualità e attività.

In breve

FantaMunicipio #11: proposte per la città, ripensiamole tutti insieme

Sempre più cittadini si ritrovano in strada per discutere delle problematiche di alcune aree e per cavarne fuori idee...