27.7 C
Milano
18. 05. 2022 21:00

Mangiare la pinsa a Milano? Ecco 5 locali migliori per (non) dimenticare l’estate

La specialità romana ha ormai conquistato il cuore (e il palato) anche dei milanesi

Più letti

Mangiare la Pinsa a Milano e mangiarla bene è possibile, ecco i cinque migliori locali dove assaggiare la specialità romana. E pensare che fino a poco tempo fa i milanesi nemmeno sapevano cosa fosse la Pinsa. Un incrocio tra la pizza e la focaccia, una specialità romana che finora era rimasta confinata alla Capitale. Ora, invece, la pinsa ha conquistato tutti, anche l’estero dove si trovano locali specializzati un po’ dappertutto, da Londra a New York. 

Che cos’è la pinsa

Ma che cos’è la pinsa? Un impasto salato, più leggera e croccante della pizza, di forma ovale, preparata con un mix di farine (di solito frumento, soia e riso) con un’alta idratazione. Un prodotto da forno che ha subito conquistato il cuore dei milanesi, ecco perché mangiare la pinsa a Milano è divenuta di fatto una routine. Ecco i locali migliori. 

Mangiare la pinsa a Milano, ecco i locali migliori

  • Si pare da «Pinsa per te», locale aperto in piena Chinatown nel 2018 Pinsa e presente già in altre due località, Torino e Avigliana. L’impasto è preparato con farine di soia, riso e frumento bio, tanta acqua e poco lievito madre. Un impasto digeribile e che si abbina con farciture classiche (passata di pomodoro, pomodorini, bocconcini di mozzarella, origano, basilico, prosciutto cotto eccetera). Pinsa per te. Via Paolo Sarpi 54. Tel. 0236563669. Sito: www.pinsaperte.com 
  • In via Lanino 2 c’è «Pinsart», un bancone con tante proposte di pinse preparate prima e scaldate al momento. C’è la classica Margherita ma anche quella con fiori di zucca e alici, fino al salmone, alla crema di stracchino e così via. Si suggerisce l’accompagnamento con birra artigianale. Impasto molto digeribile. Pinsart. Via Lanino 2. Tel. 3923663944. Sito: www.pins-art.it.

Mangiare la Pinsa sui Navigli 

  • In via Casale, ad un passo dal Naviglio Pavese, c’è «Prima». Un locale aperto nel 2018, uno spazio dove è presente anche un cocktail bar, un bistrot con cucina e, appunto, una pinseria. Qui si viaggia con una varietà incredibile, dalle classiche fino a quelle cn mortadella, stracciatella e pistacchio; ma anche spazio alla creatività con ingredienti stagionali che cambiano spesso, fino a gazpacho di pomodoro, mozzarella di bufalo Dop e melone Cantalupo. Prima. Via Casale 7. Tel. 0258112220. Sito: www.primamilano.it
  • «Ai Balestrari», in via Cardinale Ascanio Sforza, primeggia la tradizione romana; la storica bottega (l’insegna recita «Dal 1862 cucina tipica romana») ha anche tre locali a Roma. A disposizione, accanto a piatti tipici romani, la pinsa classica ma anche gourmet, per esempio con mozzarella, sugo all’amatriciana e pecorino. Ai Balestrari. Via Cardinale Ascanio Sforza 13/15. Tel. 0284934534. Sito: www.aibalestrari.com

Mangiare la pinsa a Milano, tutta un’altra pasta

  • La carrellata si chiude con «Un’altra pasta», locale a due passi dal Duomo e dalla sua Madonnina, vicino all’Università Statale. L’impasto lievita 72 ore, è composto da quattro farine bio e senza ogm: di riso, di soia e due diverse farine di frumento macinate a pietra. Tante le pinse a disposizione, alcuni con nomi curiosi come «Elegante». Un’altra pasta. Via Bergamini 5. Tel. 02 58 32 13 59. Sito: www.unaltrapasta.it.

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...