5.3 C
Milano
29. 11. 2022 06:40

I piatti delivery più amati dai milanesi? Due su tutti, secondo Just Eat

Presentata la mappa del food delivery: per la tradizione vince cotoletta alla milanese

Più letti

Qual è il piatto più ordinato online dagli italiani sulle piattaforme di “food delivery”? La risposta è scontata: la pizza (con preferenza per la margherita). Lo evidenzia “La mappa del cibo a domicilio in Italia 2022”, ricerca realizzata da Just Eat in collaborazione con BVA Doxa, presentata nei giorni scorsi nella sede della stessa Just Eat, che da sei mesi si trova nel cosiddetto “Rasoio”, il palazzo di via De Castillia 23, in zona Porta Nuova. Al secondo posto della classifica ci sono gli hamburger e al terzo la cucina giapponese.

Just Eat presenta la mappa del food delivery: tra i primi pizza, sushi e cotoletta

A Milano il podio è un po’ differente: la seconda posizione è occupata dalla cucina giapponese e, mentre il poke risulta essere è il piatto in crescita in Lombardia, la nostra città si distingue assegnando questo ruolo alla piadina, seguita da insalate e dallo stesso poke. Per quanto riguarda i piatti tradizionali, che continuano a piacere soprattutto agli over 55, in Lombardia il più richiesto è la cotoletta alla milanese, seguito dal fritto misto alla milanese (realizzato con le frattaglie) e i mondeghili, ovvero le polpette. In ogni caso la Lombardia è la regione che offre la maggiore varietà di cucine disponibili in consegna a domicilio.

Dopo i balzi in avanti degli acquisti online del settore “food & grocery” (dell’87% nel 2020 e del 36% nel 2021), dovuti allo scoppio della pandemia, in Italia nel 2022 c’è stato un prevedibile rallentamento dell’incremento, che si assesta comunque al +15%. Il dato emerge l’osservatorio eCommerce B2c del Politecnico di Milano. In questo settore il comparto “food delivery” rappresenta il principale segmento, con il 44% del mercato alimentare online, generando un valore di 1,8 miliardi di euro e servendo il 71% del territorio italiano.

«Il digital food delivery è arrivato in Italia oltre dieci anni fa con Just Eat, che ha deciso di portare questo nuovo mercato nel nostro Paese, e siamo fieri di poter constatare come nel tempo si sia evoluto tanto da diventare un servizio essenziale sia per i consumatori, che sempre di più trovano nel cibo a domicilio la risposta per arricchire e valorizzare i propri momenti speciali, sia per i ristoranti, che cercano di diversificare il proprio business» – ha affermato Daniele Contini, Country Manager di Just Eat in Italia.

“La mappa del cibo a domicilio” ha individuato quattro nuove tendenze: dato che gli italiani hanno uno stile di vita più flessibile rispetto al passato, è in aumento l’acquisto di snack da consumere come spuntino in diversi momenti della giornata; un italiano su quattro ordina più cibo vegano rispetto a tre anni fa e in generale i clienti, soprattutto i più giovani, prestano maggiore attenzione alla sostenibilità; il 51% preferisce ordinare piatti della tradizione culinaria italiana; oltre la metà segue uno o più ristoranti preferiti sui social media e quasi il 90% ha scelto piatti e ristoranti in base alle foto pubblicate online. Fra le curiosità segnaliamo il record di ordine più costoso del 2022, che ammonta a 1.072 Euro speso in una volta sola.

In breve

FantaMunicipio #11: proposte per la città, ripensiamole tutti insieme

Sempre più cittadini si ritrovano in strada per discutere delle problematiche di alcune aree e per cavarne fuori idee...