5.3 C
Milano
29. 11. 2022 04:51

Concluso il primo seminario APEI: entrano 6 nuovi ambasciatori. Premio “Pasticcere dell’anno” ai fratelli Pansa

La due giorni è stata l’occasione di confronto tra i Maestri e una vetrina per approfondire le nuove frontiere della pasticceria

Più letti

Si è concluso il primo seminario organizzato da APEI (Ambasciatori Pasticceri dell’Eccellenza Italiana) per tutti i suoi associati. La due giorni è stata l’occasione di confronto tra i Maestri e una vetrina per approfondire le nuove frontiere della pasticceria, dal focus stagionale sui lievitati alle caratterizzazioni contemporanee della prima colazione. Il seminario ha segnato anche l’ingresso di sei nuovi associati che hanno superato gli esami di ammissione.

APEI, i nuovi ambasciatori

Si tratta di Denis e Andrea Buosi (Buosi Food Experience da Venegono Superiore, Varese), Pietro Macellaro (Pasticceria Agricola Cilentana da Piaggine, Salerno), Nicola Goglia (Emilio Il Pasticcere di Casal di Principe, Caserta), Marco Tateo (Divine tentazioni di Brindisi) e Mario Messina (Golosità Pasticceria Bistrò da Bassano del Grappa, Vicenza). Nel complesso, APEI conta oggi 55 Ambasciatori Pasticceri: da marzo ad oggi sono state 15 le richieste di adesione, delle quali 6 andate a buon fine e altre 4 con iter di ispezione in corso.

La soddisfazione di Massari

«L’esperienza del primo seminario tecnico degli Ambasciatori Pasticceri dell’Eccellenza Italiana, svoltosi nella scuola Cast Alimenti di Brescia è stata decisamente positiva – commenta il presidente di APEI, Iginio Massari -. Mi sento personalmente gratificato sia per la partecipazione attiva di tutto il gruppo di colleghi che per l’arricchimento professionale e umano che ne è scaturito. Siamo stati spinti, spesso, dalla ricerca della massima espressione interiore, nell’intento di riuscire a comunicare al mondo la nostra essenza e la nostra percezione del dolce attuale. Non è stato solo il risultato finale e tangibile del quotidiano ad infondere sicurezza, ma soprattutto la dimostrazione delle reali capacità di ognuno. Da alcuni colleghi, ai quali sono legato da una profonda e invisibile affinità elettiva, mi è giunta la conferma delle positività e delle emozioni che i dessert hanno la capacità di sprigionare, in ogni occasione e in ogni singolo momento».

Pasticceri dell’anno

Durante il seminario, APEI ha anche annunciato alcuni prestigiosi riconoscimenti che saranno ufficialmente conferiti nel corso della prossima edizione del Sigep, in programma a Rimini dal 21 al 25 gennaio 2023. Il premio “Pasticcere dell’anno” andrà ai fratelli Andrea e Nicola Pansa di Amalfi «per saper valorizzare i prodotti del territorio con capacità, abilità manuali ed eleganza».

Altri riconoscimenti

Per le materie prime il Trofeo APEI andrà ad Agrimontana «per l’alta tecnologia nella frutta candida e per il suo cavallo di battaglia, il marron glacé» e a Molino Dallagiovanna «per la grande qualità delle sue farine, condivisa dal mondo intero nei settori della pasticceria, pizzeria e ristorazione». Riconoscimenti anche a Polin «per le nuove tecnologie di cottura, universalmente riconosciute» e Roboqbo «per il connubio tra alta versatilità e altra qualità di un prodotto unico».

In breve

FantaMunicipio #11: proposte per la città, ripensiamole tutti insieme

Sempre più cittadini si ritrovano in strada per discutere delle problematiche di alcune aree e per cavarne fuori idee...