15.8 C
Milano
26. 02. 2021 11:59

«Giornata dell’orgoglio della scuola», al Cremona docenti, studenti e genitori riflettono sulla scuola del futuro

L'iniziativa organizzata dal comitato A Scuola: tutti i dettagli

Più letti

Inter, attenta agli ex di giornata: pericolosi volti noti nella sfida contro il Genoa

Gli allenatori sono solite definirle “partite trappola”. Confronti in cui il pronostico è quasi univoco e lo sforzo maggiore...

Nonostante Area C, l’area di Milano non migliora

Le centraline dell'Arpa hanno registrato un nuovo picco di Pm10 a Milano: nella giornata di ieri si è toccata...

Attesa la bozza del nuovo Dpcm: ecco cosa potrebbe cambiare

Sale l'attesa per il nuovo Dpcm. Nella giornata di oggi dovrebbe essere presentata la nuova bozza. Il consiglio dei...

Questa mattina studenti, genitori e docenti si sono ritrovati davanti all’istituto Cremona-Zappa a Milano per dar vita a quella che è stata definita la “giornata dell’orgoglio della scuola pubblica”. L’iniziativa è stata organizzata dal comitato “A Scuola”.

L’iniziativa. Come scrivono gli organizzatori nel comunicato sarà una giornata in cui, «rinunciando alle nostre lezioni consuete, apriamo, pur a distanza, con gli studenti e con le famiglie, spazi e occasioni di riflessione sull’importanza, sulla centralità, sulla priorità della scuola: luogo di acquisizione collettiva dei saperi, di sperimentazione di pratiche democratiche, di esercizio dello spirito critico; luogo insostituibile di crescita e maturazione psicofisica per le giovani generazioni, di socialità, confronto e scambio tra eguali e diversi; luogo fondamentale della coesione sociale e dell’identità collettiva del Paese umiliato oggi dal prolungamento oltre misura della didattica emergenziale a distanza».

L’iniziativa di oggi si configura non come una semplice protesta contro la DAD e la mancata riapertura delle scuole, ma si pone l’obbiettivo di sollecitare «riflessione e consapevolezza circa i rischi che l’istituzione scolastica sta correndo, e, con essa, un‘intera generazione di ragazze e ragazzi e la stessa tenuta democratica del nostro Paese».

In breve

Inter, attenta agli ex di giornata: pericolosi volti noti nella sfida contro il Genoa

Gli allenatori sono solite definirle “partite trappola”. Confronti in cui il pronostico è quasi univoco e lo sforzo maggiore...