23.2 C
Milano
27. 06. 2022 09:40

Stipendi a Milano: rimarranno solo poveri e ricchi

Servono mediamente 3.300 euro al mese per vivere in città

Più letti

La situazione stipendi a Milano mette davvero in allarme, con il ceto medio che sta sparendo e la convinzione, all’orizzonte, che rimarranno solo poveri e ricchi. Questo quanto emerge da numerosi studi di settore, ma anche da quanto si comprende vivendo la città tutti i giorni. 

Stipendi a Milano, la città dove il ceto medio fa fatica

I numeri parlano chiaro: per una famiglia media, composta da due adulti e due bambini, l’esborso medio supera i 3.300 euro al mese. Una cifra enorme, dove l’affitto rappresenta una voce pesante a bilancio. D’altronde l’inflazione si fa sentire e i salari, mediamente sempre più bassi di anno in anno, non fanno che peggiorare la situazione.

Che stipendio serve per vivere a Milano?

Studi recenti effettuati su un paniere di consumatori hanno evidenziato che lo stipendio minimo per poter vivere bene in una città con le caratteristiche di Milano è di 1.500 euro al mese. Cifre che non sempre vengono raggiunte dai lavoratori, tra precari, apprendisti e, ovviamente, partite live forzate o spesso finte. Un impiegato guadagna mediamente 1.869 € al mese, ma è chiaro che i 3.300 euro di cui sopra costringono spesso entrambi i coniugi a lavorare, con conseguente aggravio di spese per il mantenimento dei figli. 

Quanto guadagna un operaio in fabbrica a Milano

Lo stipendio medio per operaio produzione in Italia è € 22.000 all’anno o € 11.28 all’ora. Le posizioni “entry level” percepiscono uno stipendio di € 19.578 all’anno, mentre i lavoratori con più esperienza guadagnano fino a € 32.500 all’anno. Il dato allarmante, però, è che ogni milanese ha perso mille euro in dieci anni, rileva un’indagine Fiom-Cgil.

spot_img

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...