11.2 C
Milano
25. 04. 2024 12:57

A Milano arriva la maxi ciclabile Beats: 6 chilometri per collegare 38 scuole da Lima ai Navigli

Il nome Beats è l'acronimo di Bagolari East to South, e si ispira agli alberi che ombreggiano buona parte delle strade lungo il percorso

Più letti

In arrivo la maxi pista ciclabile Beats a Milano, un percorso di sei chilometri che attraverserà la città da esta a sud, partendo da Lima fino all’alzaia del Naviglio Pavese. Un progetto promosso da Bloomberg Philanthropies, per cui Milano ha vinto un finanziamento di 400mila dollari, che serviranno per la realizzazione della ciclabile pronta probabilmente entro novembre 2025. Attualmente sono 328 i chilometri di percorsi ciclabili a Milano, ma l’obiettivo è di averne altri 80 entro il 2026.

Pista ciclabile Beats, l’origine del nome

La pista ciclabile Beats attraverserà diverse scuole – 38 in tutto -, sarà protetta da cordoli o integrata nella striscia di sosta delle auto, ad eccezione di due punti dove si stanno ancora studiando soluzioni per garantire la sicurezza del percorso senza barriere strutturali, a causa della presenza di mercati ambulanti: via Giulio Romano e via Tabacchi. Il nome Beats è l’acronimo di Bagolari East to South, e si ispira agli alberi che ombreggiano buona parte delle strade lungo il percorso.

pista ciclabile corso buenos aires

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Il percorso della pista ciclabile Beats

Il percorso partirà da piazzale Bacone per poi attraversare via Eustachi, via Castel Morrone, via Fratelli Bronzetti, via Cadore, piazzale Libia, via Tiraboschi, via Lazzaro Papi, via Piacenza, via Giulio Romano, via Bellezza, parco Ravizza, via Sarfatti, via Tabacchi e via Pavia. Un secondo lotto ancora da finanziare e progettare proseguirebbe verso lo Iulm, via Ettore Ponti, piazza Frattini, piazza Bande Nere, piazzale Lotto, Lugano, Maciachini per poi raggiungere nuovamente Loreto e chiudere l’anello in piazzale Bacone.

Pista ciclabile Beats, gli incidenti

Roberto Nocerino, ingegnere della direzione Mobilità di Palazzo Marino, ha spiegato che un’analisi sull’incidentalità del percorso ha rilevato un aumento dei sinistri stradali nel corso degli anni, con una percentuale di ciclisti coinvolti passata dal 10% del 2018 al 20% del 2023. Il progetto Beats dovrà tenere conto di diversi vincoli, tra cui il passaggio del trasporto pubblico locale e la presenza di mercati settimanali che non consentiranno il posizionamento dei cordoli.

In breve

FantaMunicipio #27: quanto ci fa bene l’associazionismo cittadino

Pranzi, musica, poesia, arte, intrattenimento, questionari, flash mob e murales: tutto all'insegna dell'associazionismo cittadino e delle comunità che popolano...