26.4 C
Milano
24. 05. 2022 17:51

Indagato per rapina, il trapper Neima Ezza potrà tornare a fare concerti notturni

Nonostante sia indagato per quattro rapine, il giudice concede al trapper Neima Ezza la possibilità di fare concerti nelle ore notturne

Più letti

Le baby gang sono ormai una costante delle pagine di cronaca milanese. Uno dei casi più eclatanti del connubio musica trap-malavita è legato alla vicenda del trapper Neima Ezza indagato per rapina insieme al suo compagno Baby Gang. Secondo gli inquirenti, i due giovani cantanti si sarebbero macchiati di quattro rapine nella zona di Milano. Loro continuano a professare la propria innocenza.

La decisione del giudice su Neima Ezza

Neima Ezza non è nuovo a problemi con la legge. L’anno scorso sempre con Baby Gang aveva scatenato una sassaiola contro la polizia durante le riprese di un video trap. Sul caso delle rapine a Milano è arrivata invece poche settimane fa la revoca degli arresti domiciliari.

baby gang neima ezza

Ora un nuovo alleggerimento della pena: il giudice delle indagini preliminari Luca Milano ha accolto l’istanza del legale del trapper che potrà tornare a fare concerti ed a partecipare ad altri eventi anche nelle ore notturne. L’unico obbligo sarà quello di comunicare preventivamente i suoi spostamenti alle forze dell’ordine.

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...