23.7 C
Milano
25. 06. 2022 12:20

Milano: come sarà la nuova Giunta di Beppe Sala? Il punto sul “nuovo” Palazzo Marino

Dodici gli assessori, molti i nomi in ballo

Più letti

Manca ancora l’ufficialità, che arriverà a breve, ma intanto si può già delineare come sarà la nuova Giunta di Beppe Sala nel suo nuovo mandato di Sindaco di Milano. 

Come sarà la nuova giunta di Beppe Sala 

Al momento l’unica certezza indiscutibile, tanto che si è esposto lo stesso Beppe Sala, è che Anna Scavuzzo continuerà ad essere la sua vice. Per il resto ci sarà da riflettere, anche se il Sindaco ha detto di voler decidere in tempi brevi. Gli assessori saranno dodici, come di consueto, e verrà rispettato il principio della parità di genere come da indicazione dello stesso Sala. Rimane da capire come verranno distribuiti tra i partiti i diversi assessorati  e a chi assegnare eventuali deleghe.

Anna Scavuzzo c’è 

Il Partito Democratico ha trionfato con un buon 33,86% di voti e, quindi, avrà un certo peso all’interno della Giunta, tanto da puntare ad almeno 5/6 assessorati. Confermata Anna Scavuzzo, rimane da capire quale sarà il futuro di Pierfrancesco Maran: il più votato di tutti, con le sue oltre 9.100 preferenze, difficilmente accetterà la presidenza del Consiglio Comunale e rimarrà a fare l’assessore. Dove è ancora da decidere (lui vorrebbe fare qualcosa in ambito casa e territorio), senza dimenticare che, nel 2023, ci saranno le elezioni regionali e anche le politiche. Lì dove Maran potrebbe fare il salto verso il Pirellone o la Camera dei Deputati. 

Il resto delle preferenze del PD

Sicuramente in Giunta dovrebbero rientrare Lamberto Bertolé, Gaia Romani (25 anni) e Marco Granelli; quest’ultimo sarebbe al terzo mandato da assessore (come Maran) e quindi rimane in bilico. Sala potrebbe guardare allora alla sesta eletta del suo partito, Diana De Marchi, oltre a Beatrice Uguccioni, già presidente del Municipio 9 e consigliera comunale rieletta. Da tenere sotto osservazione anche il nome di Michele Albiani. 

I Verdi e la Civica Sala

Nella Lista Sala il più votato è Emmanuel Conte, che vorrebbe l’assessorato al bilancio. A seguire Martina Riva ed, eventualmente, Gabriele Rabaiotti, arrivato terzo. In Giunta entrerà quasi certamente anche Carlo Monguzzi dei Verdi, un posto ci sarà anche per Giulia Pastorella, seconda per preferenze nella lista Lavoriamo per Milano. 

La questione delle deleghe 

Difficile fare previsioni per quanto riguarda le deleghe da assegnare ai singoli assessori. Sicuro Sala non terrà alcuna delega, come annunciato da lui stesso. E l’assessorato alla cultura? Dopo l’addio di Filippo Del Corno, si parla di Tommaso Sacchi, molto stimato da Sala e già collaboratore di Stefano Boeri. Ma papabile è anche Lamberto Bertolé, insegnante di filosofia. C’è ancora tanto da scrivere, insomma, su come sarà la nuova giunta di Beppe Sala.

spot_img

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...