23.2 C
Milano
16. 05. 2022 22:50

Corso Buenos Aires, Granelli difende le ciclabili: “Percorse dal 25 per cento dei mezzi”

Per l’assessore alla Mobilità la sperimentazione ha dato risultati positivi: i lavori andranno avanti

Più letti

Piaccia o no in questo momento il tema clou della campagna elettorale è uno solo: le ciclabili di corso Buenos Aires sulle quali i due contendenti principali per Palazzo Marino sembrano oramai su posizioni inconciliabili. A Bernardo che chiede di fermare i lavori risponde subito su facebook l’assessore alla Mobilità Marco Granelli rivendicando con orgoglio l’opera: “In corso Buenos Aires abbiamo sperimentato un anno, e ad oggi 9 mila ciclisti al giorno usano la nuova ciclabile, il 25 per cento dei mezzi che usano il corso”.

“Miglioreremo il primo tratto tra Oberdan a Tunisia”

Nel post l’assessore spiega come procederanno i lavori in questo mese: “Ora stiamo cercando di migliorare, per rendere il transito più lineare e sicuro per tutti, i tanti pedoni, ciclisti, motociclisti e automobilisti che passano in Buenos Aires. Noi abbiamo un’idea di corso Buenos Aires dove i cittadini possano passeggiare per prendere un gelato, bere un caffé o un aperitivo, guardare le vetrine e fare acquisti, accedere a teatri e attività culturali, fermarsi a parlare e stare bene insieme. E per questo ad agosto miglioreremo il primo tratto tra Oberdan a Tunisia togliendo i restringimenti del marciapiede, mettendo la ciclabile lungo il marciapiede rendendola più lineare, realizzando una corsia per le auto più lineare e uniforme, e realizzando sulle laterali, in prossimità degli incroci, sosta per le auto, per carico e scarico e per le moto.

“Chi si ostina a non volere le piste ciclabili sogna un’autostrada a più corsie in pieno centro”

Alla fine arriva la stoccata al centrodestra: “Chi si ostina a non volere le piste ciclabili, in corso Buenos Aires e nel resto di Milano, evidentemente sogna un’autostrada a più corsie in pieno centro cittadino. Ignorando ciò che da decenni avviene nei viali di tutte le principali città europee”.

 

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...