9.8 C
Milano
05. 03. 2024 01:20

Il debutto infuocato di Guido Bertolaso, la furia del neoassessore contro l’ex governo Conte

Nella sua prima conferenza stampa da assessore al Welfare, Bertolaso punta il dito contro l'ex premier e la sua gestione dell'emergenza Covid

Più letti

«Questa Regione è stata lasciata sola nei momenti drammatici dell’emergenza e qualcuno dovrà spiegare perché è stato fatto questo. Non ho visto nessun ministro competente qui in Lombardia, nessuna partecipazione, solo videoconferenze. Non si risolvono le emergenze con le videoconferenze». Si è presentato così il nuovo assessore al Welfare di Regione Lombardia, Guido Bertolaso, in conferenza stampa a Palazzo Lombardia.

La commissione d’inchiesta

Secondo Guido Bertolaso «è significativo quanto detto dal presidente del Consiglio Giorgia Meloni sulla creazione di una commissione d’inchiesta». Infatti «sono stato il primo a chiedere che venisse costituita, ben prima che il governo Draghi cadesse: quello che è successo in Italia non può passare sotto silenzio o con un colpo di spugna. Quello che è successo in questa Regione nel marzo 2020 non deve essere dimenticato».

bertolaso

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Guido Bertolaso attacca Conte

Durante le fasi più acute della pandemia «ho girato per gli ospedali e ho visto come lavoravano medici e infermieri della Regione più importante d’Italia, in certi casi anche senza mascherina». E «non era colpa della struttura regionale perché quando c’è un’emergenza è il governo nazionale che si deve far carico dei problemi». Invece, per l’assessore, l’esecutivo ai tempi guidato da Giuseppe Conte «oltre a chiudere le persone in casa non ha fatto niente. Ragioni che bastano – ha concluso – per dire che serve una commissione d’inchiesta per stabilire davvero quello che è successo nel nostro Paese».

In breve

FantaMunicipio #21: tutto il fieno che va in cascina in città

Settimana ricca di incontri, di novità e di fieno in cascina in città. Sono in via di definizione gli...
A2A
A2A