17 C
Milano
14. 06. 2024 05:06

In scena a Milano Mammadimerda: «Instagram ai vostri figli: spiegatelo così». Nasce Mammadimeta

Le blogger Sarah Malnerich e Francesca Fiore giovedì al Castello Sforzesco in uno spettacolo sull’uso consapevole dei social insieme a Meta

Più letti

I social network, un modo per alcuni adulti sconosciuto ma non per i loro figli. Mammadimerda va in scena per tutelare la sicurezza online e sensibilizzare i genitori a un uso più responsabile dei social. Nasce Mammadimeta una collaborazione in cui si uniscono due mondi: quello di Meta, l’impresa leader mondiale dei social network e Mammadimerda, il blog più dissacrante e ironico sulla maternità. Mammadimeta è in tour a teatro con Uno spettacolo esecrabile al sole del duo Mammadimerda, composto da Sarah Malnerich e Francesca Fiore, che giovedì 29 giugno saranno nel Cortile delle Armi del Castello Sforzesco di Milano. «Questo spettacolo non parla solo alle donne ma anche agli uomini.» racconta ironicamente a Mi-Tomorrow il duo.

Il duo di Mammadimerda in scena al Castello Sforzesco di Milano con Uno spettacolo esecrabile al sole

Come avete iniziato questo percorso, vi sentivate “mammedimerda”?
«Il progetto nasce nel 2016, sì ci sentivamo un po’ “Mammedimerda” perché non ci ritrovavamo nella narrazione dominante che veniva fatta della maternità per cui una mamma modello doveva essere “iperperfomante”».

Il vostro obiettivo è quello di non far sentire più nessuna una “Mammadimerda”?
«Esatto, se noi smettiamo di credere a quello che ci viene raccontato smettiamo anche di sentirci inadeguate e questo sentimento lo abbiamo provato tutte.»

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Che rapporto avete con Milano?
«A Milano scappiamo appena possiamo, per fare un po’ le “sciure”, andare a mangiare l’osso buco, vedere mostre, è una città per noi di svago e anche un po’ di “ambizione”, essendo noi torinesi (c’è un po’ di competizione tra le due città!)».

Da cosa è nato questo spettacolo e la partnership con Meta?
«Lo spettacolo è nato dai nostri libri, ne abbiamo scritti tre, l’ultimo è uscito con Feltrinelli, Angeli del focolare. Nello spettacolo raccogliamo la nostra filosofia, quella di provare a cambiare le cose a livello di parità di genere e a livello genitoriale. Meta si è avvicinata a noi per chiederci di farci portavoce del tema rapporto genitori-figli-social, di sensibilizzare i genitori come guida a un uso più consapevole dei social da parte dei loro figli».

Come si fa?
«È molto utile sapere che esistono degli strumenti di supervisione per i genitori che Meta mette a disposizione ed è fondamentale che ci sia fiducia e un dialogo con i figli. Lo scopo è accompagnare i nostri ragazzi nei social, così come facciamo in tutte le loro prime esperienze».

Durante lo spettacolo verrà condivisa una guida a Instagram per un uso sicuro della piattaforma. Quali sono i punti fondamentali?
«La guida vuole essere un primissimo step per informare dell’esistenza di questi strumenti cui accennavamo. Per esempio, tra queste c’è la funzione “Parole nascoste” che permette di indicare parole, frasi hashtag ed emoticon che non vogliamo vedere nel nostro feed; c’è “prenditi una pausa”, che permette di impostare un limite di tempo da trascorrere in app e ci indica quando lo siamo raggiungendo; ma ce ne sono anche molte altre che potete trovare su mammadimeta.it

In breve

FantaMunicipio #34: inizia la stagione dei maxi eventi estivi

Ippodromo San Siro, ippodromo La Maura, San Siro e adesso anche Quinto Romano con il Latin Festival. Milano è...