27.6 C
Milano
27. 06. 2022 10:47

Milan e Inter, si gioca domenica alle 18: comunque vada, per Milano sarà festa

Ecco cosa succederà per le strade della città

Più letti

Milan e Inter si stanno giocando lo Scudetto e, all’ultima giornata di campionato, comunque andrà sarà festa per la città. Che mai come in questo momento torna all’antico splendore, a quegli anni dove faceva la voce grossa perché aveva due squadre di altissimo spessore. Oggi, dopo la rinascita soprattutto del Milan, la città torna ad essere la protagonista assoluta del calcio italiano.

Milan e Inter, chi vincerà lo Scudetto

La domanda che tutti i tifosi si fanno è: ma chi vincerà lo Scudetto? Per questo bisognerà aspettare domenica prossima, 22 maggio, ore 18, quando il Milan cercherà di difendere i due punti di vantaggio finora accumulati sull’Inter nell’ultima gara di campionato. I rossoneri saranno di scena a Reggio Emilia contro il Sassuolo, per l’Inter invece ci sarà la sfida interna tra le mura amiche del Meazza contro  la Sampdoria. Il momento sportivo della città è incredibile, da lasciare senza fiato: un clima che non si viveva da moltissimo tempo e che fa tornare alla mente addirittura la semifinale di Champions League del 2003, quella che venne decisa da due pareggi e permise al Milan di arrivare in finale e battere la Juventus ai rigori. Altro calcio italiano, altri tempi; che oggi, però, la città di Milano un po’ riassapora, complice un Milan caparbio e rampante e una Inter ormai corazzata. 

Si gioca alle 18, la premiazione a San Siro (l’Inter dovrà lasciare lo stadio al Milan?)

Quasi sicuramente si giocherà in contemporanea, di domenica e alle ore 18. E questo per una serie di motivi: per prima cosa, sabato ci sarà il concerto di Radio Italia in Piazza Duomo, che per motivi di ordine pubblico costringerà a non prendere in considerazione tale giornata per la doppia sfida a distanza tra Milan e Inter. E poi la premiazione si terrà a Milano, cosa che apre a due possibili scenari: in caso di successo del Milan, i rossoneri dovrebbero avere il tempo materiale di rientrare da Reggio Emilia per unirsi al popolo rossonero a San Siro; e qui l’Inter, impegnata contro la Sampdoria, dovrebbe subire addirittura lo smacco di liberare lo stadio per fare spazio ai festeggiamenti dei cugini; in caso di successo dei nerazzurri, invece, ci sarebbe tempo per organizzare il tutto e permettere la festa serale ai tifosi, mantenendo un certo ordine pubblico. Come la si vuole vedere, comunque, di certo sarà una grande festa per la città di Milano.

Milano protagonista

La cosa che preme rimarcare, comunque, è che Milano sia tornata protagonista in toto del calcio italiano. Vero che da una parte c’è l’Inter campione d’Italia in carica, ma avere anche un Milan competitivo permette alla città di potersi fregiare del titolo di città più calcistica d’Italia. Questo porterà a lasciare nell’ombra altri sport? Beh, cos’è accaduto finora? Non sembra che con il Milan meno competitivo questo sia venuto meno, anzi… ma inutile far polemica, godiamoci il momento: e che vinca il migliore. E che vinca Milano.

spot_img

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...