11.2 C
Milano
29. 02. 2024 23:41

La Scala e la nuova étoile Nicoletta Manni, storia attesa di una sorpresa… inattesa: il video della nomina sul palco

Si tratta della prima volta che alla Scala una nomina ad étoile viene annunciata sul palco

Più letti

Lacrime di gioia per la prima ballerina della Scala Nicoletta Manni, nominata étoile del teatro milanese. Alla fine della rappresentazione di Onegin, in cui si è esibita con Roberto Bolle, il sovrintendente Dominique Meyer e il direttore del ballo Manuel Legris sono saliti sul palco e hanno fatto l’annuncio della nomina, che non le era stata anticipata e che l’ha fatta piangere.

Chi è Nicoletta Manni, la nuova étoile della Scala

Trentadue anni, Nicoletta Manni dal 2014 è prima ballerina della Scala, dove è entrata alla scuola di ballo quando era una bambina dodicenne. Si tratta della prima volta che alla Scala una nomina ad étoile viene annunciata sul palco. Nicoletta Manni non è nuova alle sorprese in scena: il marito Timofej Andrijashenko le ha fatto la proposta di matrimonio sul palcoscenico dell’arena di Verona alla fine dello spettacolo Bolle and Friends.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Mi-Tomorrow (@mi_tomorrow)

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

La nomina di Nicoletta Manni sul palco

«Signore e signori scusate se interrompo gli applausi – ha detto Meyer ringraziando per il grande lavoro orchestra, direttore, tutto il corpo di ballo -, Roberto Bolle che sapete tutti è una icona della danza un grande maestro e, qualità che apprezzo, è fedele al suo teatro, la Scala. E faccio tanti complimenti a Nicoletta Manni, ballerina speciale, fantastica. Quando una ballerina brilla così fra le stelle da anni, si possono cambiare le regole e quindi su proposta di Manuel Legris ho il piacere di dare a Nicoletta il titolo di étoile». Grande sorpresa a cui lei ha risposto con le lacrime e il pubblico con calorosi applauso.

L’emozione di Nicoletta Manni: «Una cosa magica»

«Quanto è successo è una cosa magica. Non ho molte parole ma sono veramente grata – ha detto ancora frastornata -. Era un’aspirazione grande, e avevo perso le speranze che accadesse. Sarà un nuovo punto di partenza, la cosa più bella sarà scoprire la nuova Nicoletta», che già ora sta provando per il debutto come protagonista in Coppélia a dicembre. Alle ragazze giovani «dico di credere nei sogni e inseguirli, e lavorare duramente. Dico loro – aggiunge – di crederci e vivere il momento».

In breve

FantaMunicipio #21: tutto il fieno che va in cascina in città

Settimana ricca di incontri, di novità e di fieno in cascina in città. Sono in via di definizione gli...
A2A
A2A