22 C
Milano
24. 06. 2024 20:57

Scuole, la classifica delle migliori di Milano: tra i licei classici il primo è a Cinisello Balsamo

L'ultima edizione di "Eduscopio", l'atlante delle migliori scuole superiori italiane

Più letti

L’ultima edizione di “Eduscopio”, l’atlante delle migliori scuole superiori italiane, redatto dalla Fondazione Agnelli e disponibile online dall’ultimo mercoledì, ha messo in evidenza diversi fenomeni interessanti. Ad esempio, sono stati riscontrati dei crescenti miglioramenti nei licei statali in diverse categorie, che stanno rivalutando il loro posizionamento nei confronti dei privati, sebbene alcuni nomi di eccellenza siano stati esclusi dalle prime dieci posizioni.

Scuole, i dati di Eduscopio

Inoltre, per quanto riguarda la ricerca di lavoro, sono state individuate numerose scuole di provincia tra le migliori per questo scopo. Tuttavia, l’attuale crisi del mercato del lavoro, già iniziata l’anno scorso, sta portando ad una diminuzione della percentuale di studenti degli istituti tecnici e professionali che trovano occupazione nei due anni successivi al diploma. Il lavoro monumentale svolto da “Eduscopio” è stato effettuato valutando i risultati di circa 195.000 diplomati solo in Lombardia, tra cui 60.000 provenienti da istituti milanesi e 35.000 provenienti dalla città di Milano.

La recente analisi condotta da Martino Bernardi ha preso in considerazione la media dei voti e il numero di esami sostenuti al primo anno di università, nonché l’indice di occupazione dei “maturi” degli istituti tecnici e professionali per almeno sei mesi. Lo studio ha esaminato tre anni scolastici consecutivi, includendo per la prima volta nella rilevazione la coorte di diplomati dell’anno del Covid, la cui maturità è stata giudicata da commissioni interne attraverso un “maxi orale”.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

liceo carducci, scuola

Scuole, licei classici e scientifici

La nuova edizione di Eduscopio a Milano rivela due novità nella classifica dei licei classici e scientifici. Il Giulio Casiraghi di Cinisello Balsamo si guadagna il primo posto tra i licei classici entro i 10 chilometri dal capoluogo, superando il Berchet e relegando al terzo posto il Sacro Cuore, detentore dell’oro negli ultimi tre anni. Al contrario, il liceo scientifico Volta di Milano si conferma al primo posto nella sua categoria. Tuttavia, la nostra comunicazione adotta un tono serio e professionale, evitando di rivolgersi direttamente al lettore e di utilizzare punti esclamativi.

Nella città di Milano, si è stilata la classifica delle scuole superiori, evidenziando una grande eccellenza nei licei classici. Il miglior liceo classico è stato assegnato al centro di Cinisello Balsamo, ma anche altri istituti si sono posizionati nella top ten, come il Carducci al quinto posto, Setti Carraro, Parini, Beccaria, che rientra nella classifica, e Manzoni.

Tra gli istituti scientifici, si è verificato un importante ribaltone. Dopo tre anni di reggenza del primo posto, il Leonardo ha lasciato lo scettro al Volta, che aveva già vissuto questa esperienza. Fra i primi tre posti si è assistito ad un vero e proprio “balletto” che ha riguardato il Leo, il Volta, e il Vittorio Veneto, quest’ultimo relegato al quarto posto lasciando spazio ad un paritario, il Sacro Cuore. Altri licei si sono distinti nella classifica, quali il Vittorini, che si è posizionato salendo di posizioni, il Cremona, l’Einstein e alcuni istituti paritari.

Altre scuole

Riguardo agli istituti linguistici, non ci sono stati particolari ribaltamenti della classifica. Tuttavia, gli studenti che frequentano questi istituti hanno dimostrato una grande motivazione ed impegno in ogni ambito. Nessuna novità per quanto riguarda il settore linguistico: per il quarto anno consecutivo, il liceo Manzoni si piazza al primo posto tra le scuole comunali. Al secondo posto troviamo il liceo Maria Consolatrice, paritario e con risultati stabili, seguito dal Setti Carraro. Il Tenca guadagna una posizione, raggiungendo il quarto posto, mentre il Virgilio scende di una posizione.

Nell’ambito degli ITIS, l’Istituto Tecnico Industriale Leonardo da Vinci si posiziona al primo posto, seguito dal Marconi e dal Volta. La collaborazione interdisciplinare tra i docenti e il forte orientamento alla progettazione sono i fattori che hanno contribuito a questo successo. Anche l’Istituto Tecnico Tecnologico Galileo Galilei ha visto un miglioramento, collocandosi al quarto posto. Tuttavia, la percentuale di studenti che si diploma senza rimanere indietro o essere bocciati è del 57%, un dato che necessita di ulteriori sforzi per migliorare. È importante sottolineare che le ripetenze riguardano principalmente la matematica e non le materie tecniche.

Sebbene possa sembrare sorprendente, le migliori scuole per trovare lavoro non si trovano nella città metropolitana di Milano, ma in provincia. Tra gli istituti tecnici, l’ITIS Carlo Bazzi, appartenente all’associazione Assimpredil-Ance, si posiziona al vertice per i risultati ottenuti dagli studenti all’università. Segue il Cattaneo di Milano al secondo posto e il Piero della Francesca di San Donato Milanese al terzo. Per quanto riguarda invece l’IT professionale, i primi quattro risultano essere a Bollate, Corsico, Sesto e Cinisello, mentre lo Zappa e il Cardano seguono il Cattaneo di Milano.

Il Bazzi, istituito con soli due indirizzi nel 1872 come “scuola dei capomastri” del Regno d’Italia, viene oggi gestito dalla bilateralità delle costruzioni milanesi (Assimpredil, Ance, tutte le sigle sindacali, Camera di commercio, comune di Milano…). Si tratta di una scuola privata con due indirizzi di specializzazione in Cat (ex geometra).

In breve

FantaMunicipio #35: con il Comune storia di gerarchie e di ascolti a metà

Piscina Scarioni e Chiaravalle: due ambiti per cui è interessare esaminare le mosse del Comune e il ruolo del...