11.2 C
Milano
29. 02. 2024 23:35

Quali sono le 10 strade più pericolose per i ciclisti a Milano? La classifica

Dalle vie più frequentate con piste ciclabili, agli incroci con pavè e rotaie per i tram: ecco l'elenco e i dati dell'Atlante italiano dei morti e dei feriti gravi in bicicletta

Più letti

Veronica, Cristina, Li, Alfina e Francesca. Cinque nomi che dicono tutto. Cinque nomi che raccontano un storia. Cinque nomi che ricordano un grande problema a Milano. Sono loro le vittime che, da inizio anno ad oggi, sono decedute mentre giravano in sella alle loro biciclette. Noi non possiamo dimenticarle. Anzi dobbiamo fare di tutto affinché il numero diventi zero. Le loro vite sono state spezzate, interrotte e spesso non in luoghi periferici della città. Anzi, il contrario. In luoghi centrali dove molti di noi passano quotidianamente. Vediamo allora interessanti dati ineriti alla città di Milano e quali sono le strade più pericolose per i ciclisti.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Mi-Tomorrow (@mi_tomorrow)

I dati sui ciclisti morti in bicicletta a Milano

È inutile negarlo: Milano ha un problema da risolvere. E non si tratta di una questione marginale, no. Si tratta di un tema prioritario, che sta a cuore alla maggior parte dei cittadini. Rispetto alle altre città lombarde, il capoluogo meneghino «è il contesto in cui si è verificato il maggior numero di incidenti ciclistici […], quasi il quadruplo (391%) di quelli avvenuti nelle provincia di Brescia (la seconda provincia con il maggior numero di incidenti ciclistici».

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Ciò è quanto emerge dall’Atlante italiano dei morti e dei feriti gravi in bicicletta, ricerca che arriva dal Dipartimento di Architettura e Studi Urbani del Politecnico di Milano. Gli autori sono il professore Paolo Bozzuto, il dottor Fabio Manfredini e l’architetto Emilio Guastamacchia, con la collaborazione di Benedetta Damiani, Micaela De Carlo, Ginevra Santomero.

I dati su Milano e le strade più pericolose per i ciclisti

I professionisti, che hanno preso in considerazione gli anni dal 2014 al 2021, hanno notato che l’incidentalità ciclistica a Milano è ben più alta rispetto a quella di molte altre città. Andando più nello specifico, dalla ricerca emerge che in 7 anni si sono verificati 64.289 incidenti stradali all’interno del Comune. 8.148 di questi hanno coinvolto almeno una bicicletta. Il che vuol dire il 12,7%! Un dato tutt’altro che da sottovalutare.

Il trimestre più intenso nei quali sono avvenuti i sinistri in bicicletta è stato quello di aprile–giugno (con oltre il 31% di sinistri in bici). Ovvero quando, con la bella stagione e con il sole, più persone preferiscono questo mezzo per spostarsi in città piuttosto che farlo a piedi, in macchina o con i trasporti pubblici.

strade più pericolose per i ciclisti
Ciclista a Milano che si sposta con la bici a noleggio

Stando inoltre a quanto emerge dall’Atlante, la maggior parte dei sinistri avviene nei giorni lavorativi, con picchi in corrispondenza degli orari in cui si compiono i tragitti casa-scuola o casa-lavoro e viceversa. È chiaro comunque che meno una città trafficata è bike friendly, più è alta la possibilità che si verifichino sinistri.

Le strade più pericolose per i ciclisti a Milano: elenco

Quali sono allora, a questo punto, le strade più pericolose per i ciclisti a Milano? Ve lo sveliamo subito. Al primo posto troviamo è corso Buenos Aires, che tra il 2014 e il 2021 ha totalizzato ben 135 incidenti. Lo indica l’Atlante dei morti e dei feriti gravi in bicicletta, studio dei dottori Bozzuto, Manfredini e Guastamacchia.

Al secondo c’è corso San Gottardo, con 51 incidenti. Al terzo via Palmanova, con 37. Scendendo troviamo piazzale Loreto che, tra rotatorie e intersezioni, ha visto in 7 anni 65 incidenti. Poi piazza Oberdan, strada a intersezione con 32 sinistri. Piazzale Cantore al sesto posto, con 25. Poi vi è la rotonda di via Castelbarco, a quota 21, settimo posto.

Strade più pericolose per i ciclisti: le segnalazioni

A questo elenco basato sui dati che contiene le strade più pericolose per i ciclisti a Milano (ovvero quelle in cui si verificano più incidenti), come segnala Ilaria Fiorillo di Milano in bicicletta, possiamo aggiungere anche una serie di vie o incroci che i ciclisti stessi reputano rischiosi. Parliamo, ad esempio, di piazza Lega Lombarda dove tra pavè, binari e vetture che non sempre rispettano i semafori, il passaggio delle bici è complesso.

L’associazione di volontariato Massa Marmocchi segnala invece l’incrocio tra corso Magenta, via Vincenzo Monti e via Giosuè Carducci. Concludiamo poi il nostro elenco delle strade più pericolose per i ciclisti a Milano con un’ultima piazza da cui passano ogni giorno tantissimi studenti in bici diretti al liceo Vittorio Veneto, all’Itis Ettore Conti, al Boccioni e al Severi. Piazza Stuparich. Qui non vi è alcuna pista ciclabile.

strade più pericolose per i ciclisti
Ciclisti in piazza Duomo, Milano

In breve

FantaMunicipio #21: tutto il fieno che va in cascina in città

Settimana ricca di incontri, di novità e di fieno in cascina in città. Sono in via di definizione gli...
A2A
A2A