27.9 C
Milano
25. 06. 2022 15:54

Ambrogino d’Oro, va in scena la premiazione: ecco i vincitori

Tutti i vincitori dell'Ambrogino d'Oro 2021

Più letti

Anche quest’anno non è mancato l’appuntamento milanese con l’Ambrogino d’Oro. Quest’oggi, martedì 7 dicembre, è stato assegnato dalla Commissione della Concessione delle Civiche Benemerenze del Comune di Milano, il celebre premio Ambrogino d’Oro.

Gli Ambrogini rappresentano per tutti i milanesi d’origine e d’adozione, un momento di grande felicità e orgoglio. Il nome della celebrazione prende ispirazione dal Patrono della città, Sant’Ambrogio.

Ambrogino d’Oro, Milano rende omaggio ai suoi cittadini

La premiazione degli Ambrogini 2021 da parte del Comune di Milano, (come da tradizione) avviene ogni 7 dicembre ed è suddivisa in categorie. Le medaglie d’oro che verrano consegnate ai vincitori rappresentano un ringraziamento simbolico dedicato agli uomini e alle donne, ma anche alle organizzazioni e associazioni che hanno contribuito a rendere la città di Milano speciale.

L’Ambrogino d’Oro, si conferma, quindi, dal lontano 1946, il modo con cui Milano vuole rendere omaggio e gratitudine a tutti coloro che hanno saputo imprimere in questa città un forte valore e prestigio.

La consegna del premio Ambrogino d’Oro è avvenuta all’interno del Teatro dal Verme.
Come di consuetudine, anche per l’edizione 2021 dell’Ambrogino d’Oro, i premi che sono stati assegnati sono 40.
La premiazione è così suddivisa: 20 Attestati di Benemerenza, 15 Medaglie d’Oro e 5 Medaglie d’Oro alla Memoria.

I nomi dei vincitori dell’Ambrogino d’Oro

Tra i nomi scelti appiano volti provenienti dal mondo come della scienza, dell’editoria, della medicina e della cultura. I vincitori dell’Ambrogino d’Oro, attraverso la propria competenza e bravura; hanno regalato alla città di Milano un contributo davvero prezioso. Scopriamo chi sono i vincitori che entreranno nell’albo dell’Ambrogino d’Oro 2021.

I 15 vincitori delle medaglie d’oro sono: Maria Candida Morosini, conosciuta anche come la mecenate della musica. Maria Morosini ha ricevuto l’Ambrogino d’Oro grazie all’ immenso supporto che ha dato a numerose associazioni musicali. Filippo La Mantia è lo chef palermitano che ha aperto il suo raffinato ed elegante ristornate nel cuore della città, donando così ai cittadini il gusto della tradizione e della genuinità.

In ambito sportivo troviamo l’ex capitano del Milan Franco Baresi, e Arjola Trimi, campionessa di nuoto paralimpica vincitrice della medaglia d’oro a Tokyo 2020. Ambrogino d’Oro anche per il fondatore di Fondazione Fiera Enrico Pazzali.

E ancora a ricevere la Medaglia d’Oro è Aldo Cazzullo, il famoso scrittore e anche giornalista del Corriere della Sera. A ricevere il celebre Ambrogino d’Oro è stato anche il Presidente della Fondazione Corriere della Sera, Presidente di Book City, notaio, giurista e accademico, Piergaetano Marchetti.

Dal mondo della medicina, per il suo enorme e significativo contributo scientifico, è stato premiato l’oncologo e direttore – dal 1998 della chirurgia colo-rettale -dell’Istituto dei Tumori, Ermanno Leo.

Nel mondo della scienza troviamo un altro importante personaggio: Valentina Massa, la professoressa di biologia applicata dell’Università Statale di Milano. È stata lei la mente brillante ad aver inventato il tampone per i bambini.

Ambrogino d’Oro anche per il fondatore dell’Orchestra Verdi di Milano Giovanni Cervetti.
Medaglia d’Oro anche ad un’altra professoressa dell’Università di Milano: Cristina Cattaneo la quale svolge anche la professione di antropologa forense.

Si sono meritati anche il premio Giuseppe Castagna, manager e amministratore delegato di Banco Bmp e all’avvocato penalista Daniela Mainini. E ancora, a ricevere il premio troviamo il giovane e coraggioso console Tommaso Claudi, l’unico dell’ambasciata a rimanere in Afghanistan dopo la presa di potere delle forze talebane. L’Ambrogino d’Oro è stato consegnato anche alla creatrice del protocollo Zeus, (contro lo violenza domestica) Alessandra Simone.

Medaglie d’oro alla Memoria

Per la categoria medaglie alla memoria ad essere stati premiati sono: la blogger Francesca Barbieri, conosciuta con il nome Fraintesa, lo scrittore Andrea Pinketts, Emilia Cestelli e i due ex sindaci, Marco Formentini e Carlo Tognoli.

Attestato di Civica Benemerenza

L’ Attestato di civica Benemerenza è il premio che viene dato a quelle organizzazioni, associazioni e a quei cittadini che hanno fornito un concreto contributo alla città di Milano. Ogni anno possono esserne dati 20. Tra questi troviamo l’Associazione culturale il Mondo Creativo, Rossignoli Biciclette, Pietro Farneti e Pizzaaut.

Curiosità sull’origine dell’Ambrogino d’Oro

L’Ambrogino d’Oro deve il suo nome al patrono della sua città: Sant’Ambrogio la cui festa si celebra il 7 dicembre. L’Ambrogino era un moneta d’oro le cui origini risalgono all’anno 1300. Ambrogino d'Oro 2021

La moneta circolava per la città di Milano fin dai tempi in cui le famiglie, Torriani e Visconti combattevano per il potere della città. Sulla medaglia d’oro attualmente data ai vincitori c’è inciso il simbolo del Comune di Milano, mentre nei secoli scorsi, la moneta da un lato riportava il volto di Sant’Ambrogio e dall’altro quella dei Santi Gervasio e Protasio.

spot_img

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...