12.8 C
Milano
24. 04. 2024 13:59

Bicocca, docenti e studenti si tagliano una ciocca di capelli per Mahsa Amini

Una forma di sostegno alla lotta per l’emancipazione femminile in Iran

Più letti

Iniziativa di solidarietà all’Università di Milano-Bicocca per protestare contro la morte di Mahsa Amini, la 22enne arrestata a Teheran dalla polizia morale della Repubblica islamica con l’accusa di non aver indossato il velo correttamente.

La solidarietà della Bicocca

Ad organizzarla il Dipartimento di Sociologia e ricerca sociale della Bicocca che, questa mattina, ha invitato docenti, studenti e personale tecnico amministrativo a tagliare simbolicamente una ciocca di capelli aderendo alle iniziative che si stanno tenendo in tutto il mondo Occidentale. Allo stesso tempo, l’azione partecipata, con la formazione di una catena umana e l’esposizione di cartelli, ha voluto rappresentare una forma di sostegno alla lotta per l’emancipazione femminile in Iran.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

«Mantenere viva l’attenzione»

«Abbiamo manifestato in memoria di Masha Amini e di tutte le donne e gli uomini uccisi fino ad ora, anche per mantenere viva l’attenzione su quanto sta accadendo. Quella in atto in Iran – afferma la professoressa Sonia Stefanizzi, direttrice del Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale della Bicocca – non è solo la protesta per l’emancipazione femminile in un’ottica di autodeterminazione».

Studenti per Mahsa

«È un movimento nel quale confluiscono più istanze: il rigetto di alcune imposizioni religiose come l’obbligatorietà di indossare il velo nei luoghi pubblici e un profondo malcontento per il perdurare della crisi economica. La caratteristica di questi cortei di piazza è l’elemento intergenerazionale con il coinvolgimento attivo sia di varie associazioni studentesche che della classe media», conclude Stefanizzi.

In breve

FantaMunicipio #27: quanto ci fa bene l’associazionismo cittadino

Pranzi, musica, poesia, arte, intrattenimento, questionari, flash mob e murales: tutto all'insegna dell'associazionismo cittadino e delle comunità che popolano...