15.6 C
Milano
24. 04. 2024 15:20

La Guerra in Ucraina fa aumentare il costo del grano: l’allarme dei fornai di Milano

L'aumento del costo del grano insieme al caro bollette mette a rischio la sopravvivenza di decine di panetterie: l'allarme dei fornai di Milano

Più letti

A 10 giorni dall’inizio del conflitto i costi delle farine di grano tenero provenienti dall’Ucraina sono cresciuti del 40/50%.Un rincaro che si riflette sui fornai di Milano, che al momento stanno lavorando in perdita per non aumentare i prezzi di vendita del pane al dettaglio.

I fornai di Milano lanciano l’allarme

L’aumento del costo del grano insieme al caro bollette sta mettendo in ginocchio i fornai di Milano: ci sono decine e decine di panetterie a rischio chiusura.

«La situazione è destinata a peggiorare. L’intera filiera del pane è ad un passo dal baratro. Da tempo sono impazziti anche i valori di burro, lieviti, olio, marmellate, cioccolato – ha dichiarato Stefano Fugazza, presidente di Unione Artigiani -. Fra poco mancheranno i fertilizzanti che arrivano dall’Ucraina per i campi di mais. Non possiamo pure escludere che qualche produttore italiano di grano sarà tentato di mantenere i suoi silos pieni per massimizzare i guadagni. E ora l’ultima mazzata».

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

fornai di milano

Secondo i dati della Camera di Commercio – elaborati dall’Ufficio Studi di Unione Artigiani primo dello scoppio del conflitto – in dieci anni nell’area metropolitana di Milano le panetterie artigiane sono aumentate del 30%, mentre le rivendite di pane sono calate del 17%. Ha resistito in particolare chi ha unito la produzione con la ristorazione, in particolare nei centri storici o nelle vie dello shopping o degli uffici, con questi ultimi che si interrogano sulle nuovi abitudini dello smart-working.

In breve

FantaMunicipio #27: quanto ci fa bene l’associazionismo cittadino

Pranzi, musica, poesia, arte, intrattenimento, questionari, flash mob e murales: tutto all'insegna dell'associazionismo cittadino e delle comunità che popolano...