3.8 C
Milano
10. 12. 2022 10:18

A Milano accensione riscaldamento posticipata al 29 ottobre

Complice il caldo di questi giorni, l'aumento del Pm10 nell'aria e il bisogno di ridurre i consumi di energia

Più letti

Il Sindaco di Milano Beppe Sala lo aveva annunciato: quest’anno a Milano il riscaldamento verrà accesso più tardi rispetto agli anni passati. E così è stato, dato che oggi è stata firmata l’ordinanza che chiarisce proprio questo aspetto. Motivazioni economiche e di risparmio energetico alla base della decisione.

Riscaldamento, a Milano rimandata l’accensione: i dettagli

A Milano niente riscaldamento acceso fino al 29 ottobre: complice il caldo di questi giorni, l’aumento del Pm10 nell’aria e il bisogno di ridurre i consumi di energia, il sindaco Giuseppe Sala ha firmato una ordinanza per posticipare l’accensione. Questo non vale però per ospedali, cliniche, case di cura e ricovero per azioni e minori, nonché per le strutture protette per l’assistenza ed il recupero dei tossico-dipendenti e di altri soggetti affidati a servizi sociali. E non vale nemmeno per scuole materne, asili nido oltre a piscine, saune ed edifici adibiti ad attività industriali e artigianali.

Beppe sala ride, foto Fotogramma-2

L’ordinanza è in continuità con il Dl Cingolani, ovvero il piano nazionale di contenimento dei consumi di gas, che prevede l’introduzione di limiti di temperatura, di ore giornaliere di accensione, e di durata del periodo di riscaldamento.

In breve

FantaMunicipio #13: da orti abusivi a spazi verdi. La nuova classifica

Un paio di sopralluoghi per gli spazi verdi in città hanno ridato attenzione a due aree della città su...