20.6 C
Milano
17. 05. 2022 03:15

Lo “strano caso” di Area C: le Panda ibride pagheranno l’ingresso, mentre le Porsche no

I divieti imposti dal Piano Aria Clima accendono le proteste: su Area C si è creato un nuovo strano caso che privilegia le macchine dei ricchi

Più letti

L’approvazione del Piano Aria Clima continua a sollevare diverse proteste tra i milanesi. Uno dei provvedimenti più criticati è ovviamente il divieto di circolazione dal 1°ottobre ai diesel Euro 5 in area B. E per quanto riguarda Area C? Anche qui è in arrivo una nuova “mazzata” per i cittadini.

Area C, nuove regole contro le ibride

Negli ultimi anni moltissimi milanesi hanno investito nelle auto ibride, in parte per ridurre le emissioni ed in parte per circolare senza problemi all’interno della città. A partire dal primo ottobre queste auto non potranno più circolare gratuitamente in Area C. Infatti, anche le auto ibride per circolare nella cerchia di Bastioni dovranno pagare un ingresso di 5 euro.

area c

Facciamo però un attimo di chiarezza. Il nuovo provvedimento non colpirà tutte le auto ibride, ma solo le versioni mild hybrid e full hybrid. Tra queste rientrano anche le utilitarie più comune e più diffuse, come ad esempio la Panda Hybrid. Potranno invece circolare le plug-in. Che cosa sono?

Sono auto di ultima generazione dotate sia di un motore elettrico che di propulsione a benzina. Sì indubbiamente sono meno inquinanti rispetto alle altre ibride, ma spesso risultano essere macchine per pochi. Infatti troviamo versioni plug-in di Porsche Panamera e Cayenne, oppure di vari Range Rover, Audi, Bmw e Mercedes. Insomma, è proprio il caso di dire che ai ricchi va sempre meglio.

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...