19 C
Milano
29. 09. 2021 03:22

Monitoraggio Iss, il giorno decisivo: la Lombardia sarà gialla?

Oggi l'Iss comunicherà i dati al ministero: cosa attendersi per la Lombardia?

Più letti

Come ogni venerdì l’Iss diramerà quest’oggi i dati del monitoraggio epidemiologico. Si tratta di un giorno decisivo per la Lombardia, in quanto potrebbe domenica entrare in zona gialla. Tuttavia la bagarre mediatica tra Regione e governo degli ultimi giorni lascia molta incertezza sull’esito.

I dati. Partiamo proprio dai dati. Quelli che sono stati inseriti dai tecnici del Pirellone questa volta sono stati validati e non c’è stata alcuna richiesta di integrazione o correzione. Ed i dati dicono che l’andamento in Lombardia è contenuto e per la terza settimana di fila – conteggiando anche la settimana in zona rossa per errore – l’indice Rt è sotto quota 1.

L’Istituto Superiore ufficializzerà i dati, aggiungendo le valutazioni dello scenario di rischio. La palla poi passerà al ministro Roberto Speranza al quale spetterà la decisione finale. Tuttavia in questo caso il ministro più che i dati potrebbe guardare un altro dettaglio, ovvero che le ordinanze restano in vigore due settimane. Il cambio colore lombardo è stato firmato il 22 gennaio, quindi la Regione non potrebbe diventare gialla prima del 5 febbraio.

Commercianti. Possibilità che fa infuriare i commercianti. «Il mancato ritorno in zona gialla sarebbe una beffa -attacca Confcommercio Lombardia -. Il ritorno in zona gialla dovrebbe avvenire il prima possibile, se i numeri lo consentono, per garantire almeno un briciolo di certezza e di possibilità di programmazione alle attività commerciali. Ricordiamo che la Lombardia, oltretutto non classificata dall’Europa come area a rischio, ha già subito una chiusura del tutto ingiustificata».

In breve

Bollettino regionale, calano i posti occupati in terapia intensiva: Milano, +56 contagi

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 345 con la percentuale tra tamponi eseguiti (63.638 oggi) e positivi...