19.5 C
Milano
16. 06. 2024 10:18

Il cinema Odeon e Milano: una storia d’amore lunga 94 anni

Il multisala racchiude, a modo suo, la storia della città dagli anni '20 ad oggi

Più letti

Il cinema Odeon a Milano, si sa, è da sempre un punto di riferimento per la città e i suoi abitanti. Non si tratta solo di un semplice multisala dove, nel corso di quasi un secolo, i milanesi si sono recati per guardare film delle più svariate categorie. Si tratta anche di un luogo simbolo del capoluogo lombardo. Eppure oggi il cinema chiude i battenti. Ripercorriamo allora, in occasione dell’ultima proiezione, la storia di questo speciale luogo di ritrovo meneghino.

Cinema Odeon Milano: la storia

Situato a pochi passi dal Duomo, il cinema Odeon viene costruito nel 1927, dove in precedenza sorgeva la centrale elettrica Santa Radegonda. Il suo nome deriva dal greco “ode” che significa “cantare”. Inizialmente infatti questa struttura è destinata a competizioni e gare musicali. Nel giro di poco tempo diventa un importante teatro milanese e poi un cinema multisala.

Per la nascita del cinema Odeon è fondamentale il contributo della famiglia Pittaluga, che negli anni ‘20 si occupa proprio di produzione cinematografica. L’edificio, costruito sul progetto degli architetti Giuseppe Laveni e Aldo Avati, viene inaugurato il 26 novembre 1929. In città c’è aria di festa e allo speciale evento, a cui si può accedere solo sotto invito, partecipano le più importanti autorità cittadine.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Ugo Bossi è il primo direttore del cinema Odeon, che attraversa sia periodi di crisi legati ai momenti bellici, sia periodi di rinascita. Nel 1943 la struttura non è esente dai bombardamenti della seconda guerra mondiale. Il cinema però si rimette in piedi e riapre il 7 novembre dello stesso anno. Dopo la riapertura ospita anche i prestigiosi concerti dell’orchestra del Teatro alla Scala, anch’esso danneggiato dai bombardamenti.

cinema Odeon

Cinema Odeon, le tappe più importanti

Un altro momento di svolta si ha nel 1956, quando il cinema meneghino diventa uno tra i primi ad attrezzarsi di teleproiettori per la trasmissione di spettacoli su grande schermo. Nel 1963 Bossi viene sostituito dal nuovo direttore Remigio Paone. Nel 1986 viene rilevato dal potente gruppo americano Cannon. È in questo momento che diventa il primo multisala di Milano.

Nel 1993 vengono inaugurate due nuove sale, per un totale di 10. Il cinema Odeon cambia anche il suo look esterno, in quanto sulla facciata vengono installati una serie di grandi manifesti luminosi che indicano i film in proiezione e i posti disponibili. È un importante momento di svolta.

Nel 2009 il nome cambia in The Space Odeon. Nel 2001 chiude durante l’estate per lavori di riammodernamento. Nel 2021 infine l’ultimo grande cambiamento: giunge la delibera per il progetto di riqualificazione dell’edificio. Le sale passano da 10 a 5 e gli spazi vengono seduti ad una nuova società per uso commerciale.

cinema odeon

Il cinema Odeon, Milano e i milanesi

Come anticipavamo all’inizio, il cinema Odeon è sempre stato uno dei luoghi simbolo di Milano. A tale cinema i milanesi sono tuttora ancora molto affezionati, tanto che in migliaia si sono mostrati dispiaciuti per quanto sta succedendo proprio oggi, lunedì 31 luglio 2023, con l’ultima proiezione.

A rendere così speciale il multisala non è solo la sua lunga storia (storia di ben 94 anni!), ma anche il fatto che il cinema rappresenta, a modo suo, la città, dagli anni ’20 fino ad oggi. Inoltre, tutti i milanesi sono passati di qui. Non c’è nemmeno un cittadino che non abbia mai visto un film al cinema Odeon.

In breve

FantaMunicipio #34: inizia la stagione dei maxi eventi estivi

Ippodromo San Siro, ippodromo La Maura, San Siro e adesso anche Quinto Romano con il Latin Festival. Milano è...