6.8 C
Milano
03. 03. 2021 08:51

La mascherina non fa bene alla pelle? Cinque consigli da parte dell’Humanitas

Dall’Humanitas una piccola guida per il corretto uso dei dispositivi di protezione senza peggiorare problemi dermatologici

Più letti

Campagna vaccinale, è il turno del personale scolastico: ecco quando partono le somministrazioni

Finisce l'attesa anche per gli insegnanti e il personale scolastico. Dopo le critiche lanciate ieri dall'assessore all'Educazione di Milano...

Lombardia, variante inglese e boom di ricoveri: si teme la zona rossa

Due mesi dopo per la Lombardia torna lo spettro della zona rossa. Questa volta, però, a decretarla potrebbe essere...

Sanremo 2021, prima serata da 1 a 10: “Fai rumore” patrimonio Unesco, Fiorello nel suo habitat, Lauro in un mondo parallelo

La prima serata di Sanremo 2021 rivista dai nostri giudizi: tanto da raccontare, tanto da rivedere nel primo segmento...

E’ il presidio indispensabile per proteggersi dal coronavirus. Ma l’utilizzo protratto nel tempo della mascherina può causare causare un peggioramento di problemi già esistenti come acne, rossore, desquamazione e prurito. Ecco perché Humanitas ha redatto una piccola guida insieme alla dottoressa Laura Colli specialista in Dermatologia e Venereologia nel presidio Mater Domini.

Regole. Il primo consiglio è quello di detergere e idratare quotidianamente la pelle. Per eliminare le cellule morte e il sebo in eccesso, è necessario lavare il viso almeno due volte al giorno (mattino e sera) con detergenti delicati e senza profumi. L’applicazione successiva di una crema idratante, scelta in base al proprio tipo di pelle, genera uno strato protettivo sulla pelle e ne riduce la secchezza.

Si può scegliere, ad esempio, un gel per pelli seborroiche, un’emulsione per pelli normali o miste ed una crema per pelli secche e molto secche. E’ bene poi proteggere le labbra applicando balsami labbra o uno strato di vaselina bianca. È un gesto da ripetere più volte al giorno, ad esempio dopo essersi lavati il viso, prima di indossare la mascherina e di coricarsi la sera

Trucco. Anche la scelta dei cosmetici è determinante. Secondo l’esperta vanno scelti prodotti della linea per acne. Quando si utilizza la mascherina, il make-up potrebbe occludere i pori e generare eruzioni acneiche (i cosiddetti brufoli). Per truccarsi è preferibile scegliere cosmetici per pelle con acne che riportano sull’etichetta la dicitura “non occlude i pori” o “non comedogeno”.

Non si deve comunque eccedere con l’utilizzo di nuovi prodotti o con i prodotti abituali che irritano la pelle. Per allontanare il rischio irritazione si consiglia di evitare prodotti aggressivi come scrub e peeling a meno che non siano stati consigliati dal dermatologo. L’utilizzo della mascherina, infatti, rende la pelle più sensibile: attenzione anche a prodotti irritanti che possono contenere acido salicilico, retinoidi e fragranze.

In breve

Milano, tanti alberi per via Porpora: un sogno che potrebbe diventare realtà

Verde Porpora è un gruppo nato da pochissimi giorni su Facebook. Raccoglie alcuni cittadini residenti in zona Porpora, lunga...