13.6 C
Milano
12. 05. 2021 23:32

Il professor Remuzzi sponsorizza il vaccino russo: «Non è perfetto, ma sostanzialmente funziona»

Nonostante sia stato criticato in passato dalla comunità scientifica, Remuzzi vede nel vaccino russo un'alternativa a Prfizer

Più letti

Il professor Giuseppe Remuzzi, direttore dell’istituto Mario Negri propone una soluzione per far fronte alle mancate distribuzioni del vaccino Pfizer. L’esperto guarda ad est, per la precisione nella direzione della Russia, affermando che il vaccino Sputnik potrebbe essere una valida alternativa.

Le dichiarazioni. «Il vaccino russo Sputnik V contro il Covid sostanzialmente funziona – ha affermato Remuzzi durante un’intervista su Radio 24 -. Somiglia molto a quello di AstraZeneca e se siamo in difficoltà, va bene anche il vaccino russo».

A preoccupare è però proprio l’affidabilità del vaccino, il quale aveva ricevuto molte critiche dal mondo scientifico al momento dell’introduzione in commercio sul mercato russo. Gli esperti accusavano i propri colleghi russi di poca trasparenza.

Tuttavia Remuzzi sembra garantire l’affidabilità del vaccino anti-Covid. «Su Sputnik ho visto il lavoro, perchè la rivista Lancet ce lo ha fatto vedere prima che fosse pubblicato – spiega – È un lavoro non perfetto, ma fa vedere che il vaccino sostanzialmente funziona. In Italia alcuni hanno mandato una lettera a Lancet sottolineando alcuni problemi, ma tutti i vaccini hanno problemi  e la risposta data a Lancet ha fatto vedere che si tratta di argomenti senza una grossa base. Se siamo in difficoltà, va bene anche Sputnik».

In breve

Torre Milano, completata la struttura esterna del “grattacielo” della Maggiolina

La Torre Milano, l'edificio di 80 metri composto da 23 piani in via Stresa a Milano, è in fase...