31.4 C
Milano
02. 07. 2022 15:46

La zona gialla è quasi realta: il 55% dei ricoverati sono No Vax

I contagi non fermano la propria corsa e la zona gialla in Lombardia è ormai quasi una certezza. Fontana afferma che il 55% dei ricoverati con sintomi gravi è No Vax

Più letti

La zona gialla si avvicina in Lombardia. Ieri si è ottenuto il dato record di circa 29mila contagi ed ormai si sono sforate le soglie d’allerta fissate per i ricoveri ordinari ed i posti in terapia intensiva. I dati del monitoraggio di domani, giovedì 30 dicembre, confermeranno quasi certamente il passaggio di colore.

Zona gialla in Lombardia, cambia poco

Il passaggio in zona gialla non comporterà cambiamenti drastici, anzi saranno quasi nulli. Infatti la regola principale prevede l’utilizzo delle mascherine all’aperto, norma oltretutto estesa a tutto il Paese con il nuovo Dpcm.

fontana zona gialla

«Siamo ai limiti tra la zona bianca e la zona gialla — ha dichiarato il governatore Attilio Fontana alla trasmissione ”Zapping” su Rai Radio Uno —. Abbiamo superato alcuni parametri della zona bianca, ma siamo in una situazione di non particolare gravità».

Effettivamente i dati sono di gran lunga inferiori se confrontati con quelli delle ondate precedenti. A marzo 2020 c’erano 1.300 persone ricoverate in terapia intensiva, oggi appena 193. Simbolo che i vaccini anti-Covid stanno contribuendo notevolmente nella lotta al virus.

Tra i ricoveri molti No Vax

Inoltre il governatore Fontana ha affermato che circa il 55% dei ricoverati con sintomi gravi è No Vax. Affermazioni confermate anche da Andrea Gori, direttore di Malattie infettive al Policlinico di Milano: «I vaccinati contagiati hanno sintomi molto modesti , i non vaccinati hanno una probabilità più alta di sviluppo di polmonite così come di insufficienza respiratoria. Mai come ora è evidente che il vaccino sta dimostrando la sua enorme efficacia contro la malattia grave».

Tuttavia, la preoccupazione resta. Con l’aumento dei contagi aumenterà la pressione sugli ospedali. Si sta pensando alla creazione di centri per coloro che presentano sintomi lievi ed inoltre l’invito per chi non presenta sintomi gravi è di non affollare i pronti soccorso.

spot_img

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...