23.7 C
Milano
20. 06. 2024 04:09

Approvato il piano per il diritto allo studio, dal Comune di Milano 22 milioni a scuole e famiglie

In arrivo fondi per il trasporto scolastico e per l'acquisto di libri

Più letti

Con uno stanziamento di oltre 22,8 milioni di euro, la giunta del Comune di Milano ha approvato il piano di diritto allo studio per l’anno 2023/2024 che garantirà i fondi per il trasporto scolastico, il sostegno agli alunni con disabilità, i contributi alle scuole per attività e progetti, gli interventi per ridurre la dispersione scolastica e i contributi alle famiglie per l’acquisto dei libri di testo.

Diritto allo studio, l’aiuto agli studenti disabili

Lo stanziamento più consistente – pari a circa 15,7 milioni di euro, 1,4 milioni in più rispetto all’anno scorso – è dedicato agli interventi per l’integrazione scolastica e il sostegno agli alunni con disabilità che, nel corso dell’anno scolastico appena concluso, hanno permesso di assicurare l’assistenza educativa per quasi 4700 alunni delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado.

dote scuola

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Diritto allo studio, un argine alla dispersione scolastica

Confermato il trasporto scolastico dedicato ai circa 440 studenti disabili e lo stanziamento di circa 3,9 milioni di euro per i servizi di pre-scuola e giochi serali. Per quanto riguarda il contrasto alla dispersione scolastica, il Comune mette in campo una serie di sportelli e servizi per ridurre l’impatto del fenomeno: sono attivi 4 Polistart che lavorano per favorire l’inserimento scolastico dei minori neoarrivati in Italia e facilitarli nell’apprendimento dell’italiano.

Diritto allo studio e le richieste di supporto

Nel 2022 gli ‘sportelli polo’ hanno gestito oltre 5200 richieste di supporto tra inserimento scolastico, corsi di italiano e mediazione linguistica culturale. «Tutelare il diritto allo studio significa promuovere concretamente azioni che rimuovano gli ostacoli dovuti a fragilità e disagio e, allo stesso tempo – dichiara la vicesindaco con delega all’Istruzione Anna Scavuzzo – promuovere inclusione e buone pratiche».

In breve

FantaMunicipio #35: con il Comune storia di gerarchie e di ascolti a metà

Piscina Scarioni e Chiaravalle: due ambiti per cui è interessare esaminare le mosse del Comune e il ruolo del...