8.2 C
Milano
04. 12. 2022 19:39

Vero Volley e Powervolley, due cuori nella pallavolo?

Dopo la recente presentazione milanese del Consorzio, si rincorrono le voci su una possibile fusione con la squadra milanese: proviamo a capire cosa sta succedendo

Più letti

Un’unica, grande, società che possa puntare a primeggiare in Italia, in Europa e nel mondo. Sembra di tornare indietro di ben sette anni, quando al tempo apparvero i primi rumors circa una possibile fusione tra la Powervolley Milano del presidente Lucio Fusaro e la Vero Volley Monza di Alessandra Marzari. Timidi tentativi, piccoli approcci che poi naufragarono nel nulla per vari motivi, non ultimo quelli economici.

Quanto successo intanto lo sappiamo: Monza ha raggiunto la finale del campionato nazionale femminile la passata stagione perdendo contro Conegliano, Milano ha trascorso diverse buone annate in Superlega vivacchiando a ridosso delle grandi potenze nazionali e portando a casa la Challenge Cup nel 2021 in piena pandemia. Ora, però, si torna a parlare di un possibile matrimonio tra le due anime, Milano e Monza. Città vicine, con bacini importanti, che potrebbero diventare una cosa sola, perlomeno nella pallavolo.

Vero Volley e Powervolley, sarà fusione?

A far tornare d’attualità l’argomento la recente presentazione della prima squadra femminile del Consorzio Vero Volley, avvenuta non a caso a Milano (nella sede di BPM); lì dove, nella Sala delle Colonne, non è passata inosservata la presenza di Lucio Fusaro, l’amico-nemico che ha applaudito al progetto di Alessandra Marzari. La quale ha annunciato: «Abbiamo già giocato a Milano, in Serie A2 maschile, ora siamo pronti a fare una nuova esperienza in città. Lo faremo gradualmente, questa stagione solo in qualche occasione, mentre dalla prossima vedremo anche se saremo messi nelle condizioni di farlo. Abbiamo la struttura per pensare strategicamente che la pallavolo non debba essere confinata come disciplina a città considerate “piccoline”. Lo spostamento a Milano sarà uno strumento di coinvolgimento ulteriore, con la voglia di fare crescere il movimento di vertice in una metropoli europea».

Dove giocare? Il messaggio lanciato da Alessandra Marzari è chiaro, rimane da capire quale possa essere il ruolo della Powervolley Milano: sarà inglobata nell’attuale squadra maschile della Vero Volley o continuerà a fare corsa da sola, magari entrando nel consorzio e inglobando lei, invece, la formazione brianzola? Senza dimenticare che Milano ha un problema di impiantistica, visto che solo l’Allianz Cloud appare attrezzato per ospitare gare di pallavolo (impianto dove già giocano la stessa Powervolley e l’Urania Basket in A2): «Vedremo anche la volontà politica di farci approdare in città», ha concluso la Marzari. Il dado, ai più, appare ormai tratto.

In breve

FantaMunicipio #12: Ied e Politecnico avanti tutta in città

Sono le università come Ied e Politecnico- e i progetti ad esse correlate - a spingere Milano in una...