20.8 C
Milano
29. 06. 2022 05:29

San Siro, botta e risposta tra Sala e Moratti. L’ex presidente interista: «Che caduta di stile»

Dopo la provocazione del primo cittadino, non tarda ad arrivare la replica dell'ex presidente nerazzurro Massimo Moratti: «Lo compro per portarci a giocare i bambini?»

Più letti

Sulla questione San Siro si continuano ad accendere gli animi. Nella giornata di ieri il primo cittadino, Beppe Sala, si era dichiarato disposto a cedere volentieri lo stadio Meazza se ci fosse stato un potenziale acquirente. Tra questi aveva nominato l’ex presidente dell’Inter, Massimo Moratti, il quale non ha particolarmente gradito l’uscita del sindaco.

Moratti: «Cosa ci devo fare? Portare i bambini a giocare?»

«Ma veramente ha detto così? – ha dichiarato Massimo Moratti in un’intervista rilasciata a Fanpage -. Cosa lo compro a fare, per giocarci con i bambini? San Siro per noi deve restare come unico stadio di Milano, ma per come risponde, il sindaco dà per scontata la costruzione del nuovo stadio».

Anche l’ex presidente nerazzuro è consapevole che non possano coesistere in città due stadi. Proprio per questo punta al rinnovamento di quello già esistente. «Ed è ovvio che non è possibile tenerli entrambi – ha aggiunto -. Ma il Comitato Sì Meazza non vorrebbe tenere lo stadio come monumento, bensì per continuare ad avere Inter e Milan. Mi dispiace che il sindaco se la sia presa così e che abbia avuto questa notevole caduta di stile nella risposta che ha dato».

spot_img

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...