17 C
Milano
14. 06. 2024 04:50

Ufficiale, l’Inter passa a Oaktree: ecco il nuovo proprietario del club nerazzurro

Cosa si prospetta nel futuro del club nerazzurro

Più letti

L’Inter ha ufficialmente cambiato proprietario. Alla scadenza dei termini del finanziamento, Oaktree Capital Management ha escusso il pegno, ottenendo il controllo del club milanese. Steven Zhang non è riuscito a rimborsare i 380 milioni di euro ricevuti in prestito nel 2021, portando alla cessione del controllo del club. Di seguito, il comunicato ufficiale diffuso dal fondo americano.

Il comunicato di Oaktree

Tramite i propri canali ufficiali, Oaktree Capital Management ha annunciato: “Dal 22 maggio 2024, fondi gestiti da Oaktree Capital Management, LP (“Oaktree”) sono proprietari di FC Internazionale Milano (“Inter” o il “Club”). Ciò fa seguito al mancato rimborso del prestito triennale concesso da Oaktree alle holding dell’Inter, scaduto il 21 maggio 2024 con un saldo complessivo di circa 395 milioni di euro.”

Oaktree ha ricordato come nel maggio 2021, l’Inter stesse registrando perdite finanziarie record per l’esercizio finanziario 2020/2021. In quel momento critico, Oaktree ha fornito le risorse necessarie per stabilizzare la situazione finanziaria del club, garantendo il pagamento di giocatori e dipendenti. Durante questi tre anni, l’Inter ha conquistato importanti titoli, tra cui l’ottava e la nona Coppa Italia, la sesta, settima e ottava Supercoppa, il ventesimo scudetto e ha raggiunto la finale della UEFA Champions League per la prima volta dal 2010.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Oaktree ha dichiarato di essere dedicato a garantire il miglior risultato per la prosperità a lungo termine dell’Inter, con un focus iniziale sulla stabilità operativa e finanziaria del club e dei suoi stakeholder.

La visione di Oaktree per il futuro dell’Inter

Il comunicato prosegue affermando: “Oaktree ha un grandissimo rispetto per la storia dell’Inter, la passione dei giocatori, la lealtà degli Interisti; ha inoltre grande considerazione per il significativo ruolo del Club nei confronti della città di Milano, dell’Italia e della comunità sportiva globale. Oaktree intende lavorare a stretto contatto con l’attuale team di gestione dell’Inter, con i partner, con la lega e con gli organi di governo dello sport per garantire che il Club sia posizionato per il successo dentro e fuori dal campo, concentrandosi su una gestione e una governance solide con una visione di crescita sostenibile e di successo”.

Chi è Oaktree Capital Management

Oaktree Capital Management è una società americana di gestione patrimoniale fondata nel 1995 a Los Angeles, dove ha tuttora la sede principale. È specializzata in strategie di investimento alternative, quali infrastrutture, debiti e prestiti consolidati. La società gestisce un patrimonio di circa 192 miliardi di dollari e impiega oltre 1.200 dipendenti, operando in 22 città nel mondo.

Le figure di riferimento di Oaktree sono Howard Marks e Bruce Karsh, fondatori e co-presidenti del gruppo. Jay Wintrob è l’amministratore delegato del gruppo. In ambito sportivo, Oaktree detiene l’80% del Caen, squadra francese della Ligue 2, e Stephen Kaplan, uno dei fondatori, è co-proprietario dello Swansea in Championship e detiene una quota dei Memphis Grizzlies, squadra NBA. Anche Bruce Karsh ha una quota di minoranza dei Golden State Warriors, squadra di basket della NBA.

Implicazioni per l’Inter

Con l’acquisizione da parte di Oaktree, l’Inter entra in una nuova fase della sua storia. L’obiettivo dichiarato del nuovo proprietario è garantire la stabilità operativa e finanziaria del club, puntando a una gestione sostenibile e di successo. Questa nuova gestione potrebbe portare a importanti cambiamenti, sia dal punto di vista della governance interna sia nelle strategie di mercato e nelle operazioni sportive.

Reazioni e prospettive future

La notizia del cambio di proprietà ha suscitato diverse reazioni tra i tifosi e gli addetti ai lavori. Da una parte, c’è fiducia nelle capacità di Oaktree di stabilizzare e far crescere ulteriormente il club. Dall’altra, c’è incertezza sul futuro immediato, soprattutto per quanto riguarda le decisioni strategiche che saranno prese.

Il passaggio di proprietà potrebbe influenzare anche le strategie di mercato del club. È possibile che vengano attuate nuove politiche di investimento, sia per rafforzare la squadra sia per migliorare le infrastrutture del club. Inoltre, la collaborazione con il team di gestione attuale suggerisce una continuità operativa che potrebbe essere positiva per la stabilità del club.

La storia recente dell’Inter sotto Oaktree

Nei tre anni di supporto finanziario da parte di Oaktree, l’Inter ha ottenuto notevoli successi sportivi. La conquista dell’ottavo e del nono trofeo della Coppa Italia e delle Supercoppe italiane, oltre al 20° scudetto, sono testimonianze della capacità del club di competere ad alti livelli nonostante le difficoltà finanziarie. La storica qualificazione alla finale della UEFA Champions League nel 2023 ha ulteriormente cementato il prestigio dell’Inter a livello internazionale.

In breve

FantaMunicipio #34: inizia la stagione dei maxi eventi estivi

Ippodromo San Siro, ippodromo La Maura, San Siro e adesso anche Quinto Romano con il Latin Festival. Milano è...