8.2 C
Milano
04. 12. 2022 19:08

Parade Electronique 2022: Milano capitale della musica elettronica

Sei concerti, tre conferenze e un panel di primissimo livello, il programma completo

Più letti

Prende il via il prossimo 14 ottobre Parade Electronique 2022, che andrà in scena al Teatro Arsenale e riproporrà, ancora una volta, la città di Milano come capitale mondiale della musica elettronica ed elettroacustica. Concerti, conferenze, incontri e workshop animeranno la città fino al 26 novembre.

Che cos’è Parade Electronique 2022 

Parade Electronique 2022 nasce in occasione del ventennale dalla scomparsa di Pietro Grossi, uno dei pionieri dell’informatica musicale e dell’arte digitale in Italia. Un personaggio che, con il suo lavoro, ha dato sfogo ad un vero e proprio genere, oggi ammirato e seguito da molti. Per l’occasione Parade Electronique 2022 proporrà concerti di musica elettronica ed elettroacustica con alcuni dei personaggi più interessanti del panorama mondiale, ma anche incontri, workshop e conferenze di settore. 

Il programma completo

Il programma di Parade Electronique 2022 prevede sei concerti tra il 14, 15, 16 di Ottobre e il 25 e 26 Novembre. Quest’anno il programma comprende anche tre conferenze che si terranno 8 e 28 Ottobre e il 4 Novembre. Verrà dato spazio a musiche elettroniche provenienti da aree estetiche e culturali molto diverse: Musica elettronica di derivazione colta, improvvisazione con utilizzo dell’elettronica, elettronica legata alla Club Culture, musica acusmatica, ambient music, musica elettronica sperimentale. L’apertura della rassegna, il 14 ottobre, è affidata a Dr.Pit; la seconda giornata, il 15 ottobre, sarà suddivisa in due fasce orarie: al pomeriggio la chitarrista Elena Càsoli, strumentista tra per le più apprezzate a livello internazionale come esecutrice di musica del ‘900 e contemporanea, insieme a Silvia Cignoli e Francesca Naibo presenterà un programma di prime esecuzioni di Bussotti (una nuova versione di Solo), di Massimiliano Viel, di Antonio Agostini e una rivisitazione del lavoro della compositrice Paoline Oliveros. La fascia serale vedrà la partecipazione del performer italo berlinese Valerio Tricoli con un nuovo lavoro dedicato a Pietro Grossi: Visioni di Archeologia spaziale. Il 16 Ottobre Ciro Longobardi porta all’ascolto un brano di Alvin Curran, due nuove produzioni dei giovani compositori Giorgio Bosso e Stefano Sampietro. Nelle due date in programma a novembre MMT Creative Lab propone due artisti molto differenti: Ginevra Nervi, che presenterà il suo ultimo album “The Disorder Of Appearance”; e, il 26 Novembre, Simone Trabucchi – in arte STILLe Jermay Michael Gabriel che presentano un nuovo show improvvisato che utilizza synth, strumenti tradizionali e la voce.

Silvia Cignoli
Silvia Cignoli

Gli incontri e i workshop in programma 

Per quanto concerne gli incontri e i workshop in programma, uno sarà incentrato ovviamente sulla figura di Pietro Grossi con la partecipazione di Francesco Giomi del Centro Tempo Reale e di Goffredo Haus professore ordinario del Dipartimento di Informatica dell’Università Statale di Milano; altri due appuntamenti riguarderanno il lavoro di mappatura sonora di due quartieri di Milano: Barona e Bovisa.

In breve

FantaMunicipio #12: Ied e Politecnico avanti tutta in città

Sono le università come Ied e Politecnico- e i progetti ad esse correlate - a spingere Milano in una...