14.1 C
Milano
26. 05. 2024 04:35

Arriva il parcheggio per fare l’amore: la morale, la voglia di trasgressione di Milano e le (infondate) paure

Soldi, divertimento, privacy ma anche maggiore sicurezza: e voi, che ne pensate?

Più letti

Il parcheggio per fare l’amore, evitando di andare ad appartarsi nei campi o a bordo strada, potrebbe presto arrivare a Pioltello, comune in provincia di Milano. Per ora, beninteso, si tratta solo di una proposta presentata da una cittadina, ma l’idea ha subito fatto il giro del web ed è finita sul tavolo della giunta comunale. 

Il parcheggio per fare l’amore, la proposta di Aurora Tuccio

Il parcheggio per fare l’amore, dunque, potrebbe sorgere a Pioltello. L’idea è stata presentata da Aurora Tuccio, cittadina del medesimo comune dell’hinterland milanese, con la formula del bilancio partecipativo. La Tuccio, come si può leggere proprio nel formulario della proposta numero dodici del 2023 (cliccate qui per scoprire tutto), precisa: «Il parcheggio consta di 30 box, di metri 5×3 coperti sui quattro lati con teli alti 4 metri e chiusura con tanto di tenda automatica in modo da garantire riservatezza assoluta. All’ingresso ci saranno dei distributori di profilattici e plichi informativi sulle malattie sessualmente trasmissibili». 

parcheggio per fare l'amore a Milano
parcheggio per fare l’amore a Milano

La voglia di formare e informare del parcheggio per fare l’amore

C’è anche una volontà, dunque, di formare e informare sul mondo del sesso. Quella sfera della nostra società spesso volutamente tralasciata, forse perché siamo tutti un po’ figli di una tradizione cristiano-cattolica che ha sempre visto nell’atto sessuale un qualcosa di cui non bisogna parlare, anzi; possibilmente bisogna evitare di parlarne: fare, perché necessario per riprodursi, ma non parlare. Così dice la morale, che oggi si cerca di far venire meno con un progetto che potrà piacere o meno, ma di certo permetterebbe anche di eliminare un grande problema mentale della nostra cultura.

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Ma anche un introito economico, il parcheggio per fare l’amore come punto di sviluppo per tutta Pioltello

Aurora Tuccio ha anche previsto che il parcheggio per fare l’amore di Pioltello abbia degli orari di accesso limitati e, dunque, in qualche modo controllabili: dal lunedì al giovedì dalle 18.00 alle 02.00 e dal venerdì alla domenica dalle 18.00 alle 04.00. Ma soprattutto è previsto un ticket d’ingresso, con costi molto più contenuti rispetto ad un tradizionale motel: «Le coppie in cerca di intimità potranno accedervi attraverso un ticket generato online, dopo un pagamento di €5 per la prima ora e di €3 per le successive» ha precisato ancora Aurora Tuccio. Questo, ovviamente, oltre a portare soldi nelle casse del comune (che sia gestito direttamente dallo stesso o da un privato cambia poco, si tratta pur sempre di una nuova attività imprenditoriale), permetterà anche di eliminare l’annoso problema che ha accomunato milioni di giovani nel corso del tempo e che accomunerà, ne siamo certi, anche gli adolescenti di domani: dove andare per fare l’amore? Rimanere in macchina, magari appartandosi in qualche campo agricolo, con il pericolo che qualche malintenzionato si avvicini? O addirittura a bordo strada, sicuramente meno pericoloso per i malviventi ma pur sempre sul ciglio di una statale o superstrada? La risposta appare alquanto scontata?

Un progetto, quello del parcheggio per fare l’amore, che costerà centomila euro

Il progetto del parcheggio per fare l’amore, che dovrebbe sorgere in una zona adiacente un cinema o le piscine, è in campo all’assessorato alla Sostenibilità, Sport, Tempo libero, Mobilità del Comune di Pioltello e ha un costo previsto di circa centomila euro. Ma perché una proposta del genere? «Finalmente una zona dove chi vuole può appartarsi, invece di invadere le strade o le aree di sosta che poi vengono lasciate piene di preservativi usati per terra e giornali che sono serviti per tutelare la privacy» ha ribadito Aurora Tuccio. L’idea, comunque, deve essere prima approvata e successivamente finanziata dall’amministrazione comunale. 

Non nascondiamoci dietro una finta morale, nel resto del mondo il parcheggio per fare l’amore esiste già

Sicuramente ora chi dovrà decidere dovrà farlo ragionando con la testa, con le casse del comune e senza la finta morale che ci ha sempre contraddistinto: perché nel resto del mondo il parcheggio per fare l’amore esiste già e anche in Italia, in altre città, la situazione non è da meno. Anzi, tra mito e leggenda esistono strutture attive da diverso tempo: il parcheggio per fare l’amore di Napoli, ad esempio, è una delle leggende cittadine più famose resa reale da Gianluca Iacolare, quarantenne imprenditore che in via Circumvallazione 100, a Qualiano, ha messo in piedi il Love Parking. E che dire del parking Camporella di Roma, attivo già dal 2018, struttura divisa in 55 box auto sita in via Leofreni, all’angolo con via di Salone. È aperto tutti i giorni per tutto il giorno. Il parcheggio Camporella di Roma, oltretutto, è anche una comoda opzione per chi cerca un posto sicuro dove lasciare la propria auto durante una visita alla città. E ancora il Luna Parking di Bagnolo Cremasco, a poca distanza da Bergamo, aperto 24 ore su 24, e quello nei pressi dello stadio San Nicola di Bari. E Milano? Per una volta resta a guardare, ferma nella sua volontà di lanciarsi verso l’Europa e il mondo ma bloccata da una morale, ancora una volta, forse un po’ troppo desueta.

In breve

FantaMunicipio #31: sempre più verde nelle aree riqualificate?

Una città più verde, ma verde davvero, fa bene a tutti. Ma c'è ancora tantissimo da fare. Alcuni rappresentanti...