21.4 C
Milano
22. 05. 2024 13:50

Dopo NoLo arrivano NoCe, SouPra e NaPa: così impazza la moda di americanizzare i quartieri di Milano

Tutto è nato quasi per caso, ma ora le nuove generazioni (e non solo) stanno introducendo nuovi nomi per determinate zone della città

Più letti

Da qualche tempo ormai, in città, si è iniziata a diffondere la moda di «rendere più americani» i nomi dei quartieri di Milano. E se c’è chi da una parte accetta di buon grado l’idea di accogliere nel proprio lessico dei neologismi, dall’altra invece i più tradizionalisti preferiscono mantenere nomi che esistono da decenni, se non addirittura secoli. Oggi è importante però ricordare che forse sono anche proprio queste nuove denominazioni a nobilitare e alzare il prestigio di zone che, fino a pochi anni fa, erano associate solo a giudizi e immagini negative.

Quartieri di Milano: la moda di rendere i nomi «più americani»

Oggi, si sa, il quartiere di Milano del Municipio 2 che si estende a nord di Loreto, è noto a tutti con il nome di NoLo, i cui confini sono segnati dal lato est della Stazione Centrale, da un tratto di Viale Monza e dal naviglio della Martesana. A inventare l’espressione, quasi per caso, sono stati, nel 2021, gli architetti Francesco Cavalli, Luisa Milani e Walter Molteni, sulla falsariga di SoHo, famoso quartiere di Lower Manhattan, a New York.

Case a Milano, quartieri di milano

Le tre parole di oggi? Scoprile in newsletter!

Non è strano che in una città internazionale e all’avanguardia come Milano, questa tendenza a dare dei nomi americanizzati ai quartieri meneghini si sia diffusa velocemente. Da qualche mese a questa parte infatti, dopo il successo di NoLo, i cittadini iniziano a parlare anche della nuova NoCe, North of Cenisio, zona molto trafficata, ma anche piena di bar, ristoranti, negozi e locali e che si trova a due passi dallo storico Cimitero Monumentale.

Tra i vari quartieri di Milano che si stanno popolando ogni giorno di più, Cenisio non è l’unico che forse tra qualche tempo verrà chiamato in un altro modo. Oggi si inizia a sentire anche di SouPra, South of Prada ovvero la zona del capoluogo lombardo dove sorge la Fondazione, verso la periferia della città. Una zona in cui regnano l’arte, la cultura e la moda, caratterizzata da scenografici showroom di lusso. E infine ora spunta anche NaPa, che indica invece il Naviglio Pavese. Quali saranno i prossimi nomi? Lo scopriremo presto. Milano è una sorpresa continua.

In breve

FantaMunicipio #31: sempre più verde nelle aree riqualificate?

Una città più verde, ma verde davvero, fa bene a tutti. Ma c'è ancora tantissimo da fare. Alcuni rappresentanti...